La solitudine dei portieri in un corto narrato da Bob Wilson

LifeobjectsCulture

Il leggendario portiere dell’Arsenal Bob Wilson (giocatore dal 1963 al 1974) dà voce a questo piacevolissimo corto animato diretto da Dress Code e creato da Andre Andreev.

Un breve filmato che ha tutti gli ingredienti per far emozionare chiunque che almeno per una volta è stato portiere.

Bob Wilson riflette sulle responsabilità, sulla pressione e sul peso degli errori che solo i portieri hanno e sanno cosa significa. Ma “quando tutto il resto ha fallito”, rimane solo lui per difendere la porta, la squadra e i sogni. E questa è forse anche l’esperienza più bella.

Autore del video: Dress Code – Andre Andreev

Unisciti ad una grande community
segui OBJECTS.
Tag: Cortometraggi, Bob Wilson.
Articolo di Luca Onniboni

Luca Onniboni

Autore e fondatore di Objects., Archiobjects e Marketing For Architects. Esperto in comunicazione e appassionato di Architettura, Design e Marketing. E' anche un consulente, un nuotatore, un motociclista e un instancabile ricercatore

Correlati
L'unicità dei campi da calcio visti dall’alto da Stephan Zirwes

L’unicità dei campi da calcio visti dall’alto da Stephan Zirwes

La foresta nello stadio, Klaus Littmann

La foresta nello stadio, Klaus Littmann

Mondiali 2006 e io che avevo sedici anni

Mondiali 2006 e io che avevo sedici anni

Scopri altri post
Quando l’amore, fra creativi, lascia il segno

Quando l’amore, fra creativi, lascia il segno

Creare un portfolio online

Creare un portfolio online

Dinosauri nell'erba alta

Dinosauri nell’erba alta

Il parkour, una reinterpretazione dello spazio urbano per Davide Garzetti

Il parkour, una reinterpretazione dello spazio urbano per Davide Garzetti

I migliori eventi del Fuorisalone 2021 alla Milano Design Week

I migliori eventi del Fuorisalone 2021 alla Milano Design Week

Il lago di legno, la trasformazione del lago di Como

Il lago di legno, la trasformazione del lago di Como

Leggi e guarda tutto il resto nelle categorie Designobjects, Artobjects, Fashionobjects, Archiobjects, Ecoobjects e Lifeobjects.

Iscriviti alla newsletter

Ho letto la Privacy policy e acconsento al trattamento dei dati