Diventare un tutt’uno con la natura, Cal Redback

ArtobjectsDigital

Cal Redback

Questo lavoro di Cal Redback, fotografo e creativo, ha un fascino particolare che fa scattare emozioni contrastanti.

L’abilità tecnica e artistica dell’artista digitale è fuori discussione, in queste manipolazioni digitali l’uomo e la natura si fondono in immagini che sembrano dinamiche da quanto riesco a trasmettere un senso di mutazione in atto sui corpi dei soggetti.

L’interpretazione è personale e può essere intesa in molti modi diversi. I richiami a film, videogame e racconti fantastici si potrebbero elencare, ma in questo caso ci piace pensare che sia un messaggio dell’artista per farci capire che uomo e natura sono una cosa sola. Che se oggi siamo umani, un domani torneremo ad essere parte di un tutto più grande. Un tutto che quindi, maggior ragione, va rispettato.

Cal Redback
Cal Redback
Cal Redback

Foto Copyright: Cal Redback

Unisciti ad una grande community
segui OBJECTS.
Tag: Cal Redback.
Articolo di Luca Onniboni

Luca Onniboni

Autore e fondatore di Objects., Archiobjects e Marketing For Architects. Esperto in comunicazione e appassionato di Architettura, Design e Marketing. E' anche un consulente, un nuotatore, un motociclista e un instancabile ricercatore

Scopri altri post
Ben Ashton, tradizione pittorica e decostruzione dell’immagine

Ben Ashton, tradizione pittorica e decostruzione dell’immagine

Il mondo capovolto nei collage digitali di Irie Wata

Il mondo capovolto nei collage digitali di Irie Wata

Kensuke Koike, l’arte del fotomontaggio

Kensuke Koike, l’arte del fotomontaggio

I fossili dei cartoni animati immaginati da Filip Hodas

I fossili dei cartoni animati immaginati da Filip Hodas

Che aspetto avrebbero i social network di oggi negli anni 90?

Che aspetto avrebbero i social network di oggi negli anni 90?

Pixel Stretch, la serie sul movimento di Joe Cavazos

Pixel Stretch, la serie sul movimento di Joe Cavazos

Leggi e guarda tutto il resto nelle categorie Designobjects, Artobjects, Fashionobjects, Archiobjects, Ecoobjects e Lifeobjects.

Iscriviti alla newsletter

Ho letto la Privacy policy e acconsento al trattamento dei dati