Dima Visualization, un atelier di artigiani digitali

ArchiobjectsArchitecture

È sempre difficile riuscire a catturare con uno scatto fotografico l’impatto che un’architettura può dare dal vivo. Farlo ancora prima che il progetto sia costruito è la sfida della rappresentazione, perché bisogna esplorare molto di più sulla carta e nella nostra mente, cercando di trasmettere una sensazione e creare una relazione con lo spettatore svelando scorci di un mondo inesistente: il nostro impegno è cercare di raggiungere tali obiettivi tramite gli strumenti digitali dei nostri tempi.

Questa è la descrizione che Tommaso, fondatore di Digital Images of Architecture, in breve Dima, ci regala a proposito del suo progetto, nato nel 2013.

Dima è il racconto, formale, dell’architettura, attraverso la creazione di immagini.

L’immagine infatti, visuale privilegiata per la descrizione di ogni progetto, viene creata dal nulla, in tutte le sue parti.

Vengono così definiti i colori, i materiali, le luci, le atmosfere e gli elementi naturali e architettonici, partendo dalle suggestioni, e dai disegni, forniti dai committenti. La maggior parte della produzione si concentra sui concorsi di architettura, con qualche eccezione residenziale, selezionati per qualità e unicità nel linguaggio.

Burckhardt + Partner 

Alle spalle di questo complesso meccanismo creativo, brulica una realtà dinamica, in continuo movimento, sempre alla ricerca del giusto compromesso espressivo fra qualità progettuale ed espressione artistica.

Il team, che realizza le immagini, è composto da una squadra di architetti, che lavora dialogando, per dare voce ai progetti. È come catapultarsi all’interno di un atelier, nel quale lavora una squadra di artigiani digitali, specializzati, il cui obiettivo è quello di narrare storie diverse, utilizzando gli strumenti del mestiere, per suscitare emozioni ed impressioni.

Alle volte il metodo diventa fondamentale per la corretta comunicazione di un messaggio, e dunque è proprio in questa ottica che Dima lavora per costruire immagini uniche, che possano esprimere le potenzialità dei progetti.

L’obiettivo primario rimane sempre lo stesso: cercare di suscitare emozioni nello spettatore, catturando le singolarità di uno spazio, di un’architettura o di un paesaggio.

VG13 Architects
VG13 Architects
Burckhardt + Partner 
Burckhardt + Partner 

Render Copyright: Dima Visualization – dimavisualization.com@dima_visualizationburckhardtpartner.comvg13.ch

Unisciti ad una grande community
segui OBJECTS.
Tag: Dima.
Articolo di Francesca Longoni

Francesca Longoni

Giovane architetto d'interni. Attenta al mondo che mi circonda, in cerca di bellezza

Scopri altri post
Il modellino di Casa Farnsworth

Il modellino di Casa Farnsworth

Le Cube Houses di Piet Blom

Le Cube Houses di Piet Blom

La cabina "piumata" di NEON

La cabina “piumata” di NEON

L'inedito rapporto interno-esterno in un museo sul mare nello Yucatàn

L’inedito rapporto interno-esterno in un museo sul mare nello Yucatàn

Il parcheggio in mattoni di Dok architects

Il parcheggio in mattoni di Dok architects

Hub of Huts, l'architettura sottosopra in Valdaora

Hub of Huts, l’architettura sottosopra in Valdaora

Leggi e guarda tutto il resto nelle categorie Designobjects, Artobjects, Fashionobjects, Archiobjects, Ecoobjects e Lifeobjects.

Iscriviti alla newsletter

Ho letto la Privacy policy e acconsento al trattamento dei dati