L’arte liquida di Jack Long

ArtobjectsPhotography

Il fotografo Jack Long con sede a Milwaukee, cattura acqua, inchiostro e altri liquidi ad alta velocità per produrre maestosi scatti sperimentali. Vere e proprie esplosioni di colore, brillanti e dinamici che tra gocce, vortici e vapori riportano ad ambientazioni oniriche.

Il suo lavoro incrocia misticismo e scienza per creare immagini che, in contrasto, soddisfano i sensi e lasciano sbalordito l’osservatore.

Il mio lavoro è quello che chiamo “Liquid Art Photography”. Lavoro con apparecchi costruiti e scenografie per creare eventi liquidi scultorei di breve durata. Questi eventi si verificano in una frazione di secondo e vengono catturati con la fotografia con il flash. Le opere sono originali nell’ideazione e nel completamento. Il mio obiettivo è produrre l’immagine in un’unica cattura. La composizione digitale non viene utilizzata per produrre nemmeno le immagini più complesse. Il mio obiettivo principale è creare le immagini più visivamente interessanti ed esteticamente piacevoli possibili. Sebbene ci sia molta serendipità e caos, il concetto di ciò che sto cercando di ottenere è rigorosamente pianificato. L’ arte è in procinto di creare queste immagini. Un po’ di performance, una danza tra fluidi, tecnologia e fotografia. Diventano sculture tridimensionali molto temporanee. La fotografia, attraverso la composizione e l’illuminazione, sono l’unico mezzo per vedere questi brevissimi eventi.

Jack Long

Foto Copyright: Jack Long – jacklongphoto.com

Unisciti ad una grande community
segui OBJECTS.
Tag: Colors, Jack Long.
Articolo di Andrea Ebbi

Andrea Ebbi

Artista, designer e fondatore di Objects. Il futuro è tutto da scrivere

Scopri altri post
La vida continua. Le fotografie di Cuba di Francois Ollivier

La vida continua. Le fotografie di Cuba di Francois Ollivier

Animals, una serie fotografica di Ryan McGinley

Animals, una serie fotografica di Ryan McGinley

“Greetings From Mars” , una parodia alla selfite contemporanea

“Greetings From Mars” , una parodia alla selfite contemporanea

Fotografie vintage dei primi parcheggi verticali, 1920-1960

Fotografie vintage dei primi parcheggi verticali, 1920-1960

La vita quotidiana attraverso la lente di Chase Middleton

La vita quotidiana attraverso la lente di Chase Middleton

Il corpo vulnerabile nelle fotografie di Leah Edelman-Brier

Il corpo vulnerabile nelle fotografie di Leah Edelman-Brier

Leggi e guarda tutto il resto nelle categorie Designobjects, Artobjects, Fashionobjects, Archiobjects, Ecoobjects e Lifeobjects.

Iscriviti alla newsletter

Ho letto la Privacy policy e acconsento al trattamento dei dati