Jeff Koons ridisegna le iconiche borse LV ispirandosi ai grandi maestri d’arte

Come non ricordare l’ultima collezione Fall-Winter 17 di Louis Vuitton by Nicolas Ghesquière che ha sfilato nella spettacolare Cour Marly del Louvre di Parigi tra le sculture dei più grandi artisti del XVII e XVIII secolo.

Nello stesso Louvre, la Salle des États, vicino alla Monna Lisa, è stata teatro per una cena ospitata da Bernard Arnault, presidente e chief executive officer di LVMH, e Jean-Luc Martinez, presidente e direttore del museo.

L’occasione è il lancio della linea esclusiva di borse ed accessori “Masters” disegnata in collaborazione con l’artista contemporaneo Jeff Koons, conosciuto per le sue opere, geniali, che parlano di una società frenetica e consumista.

lvxkoons-1

L’ispirazione è ai grandi maestri del passato. L’artista ha trasferito l’arte figurativa dei suoi dipinti, riproduzioni dipinte a mano su larga scala dei lavori dei grandi maestri, sulle iconiche borse della maison.

Oltre che alla Gioconda di Da Vinci, l’omaggio è ai capolavori di Rubens, La caccia alla tigre, Tiziano, Marte, Venere e Cupido, Van Gogh, Campo di grano con cipressi, e Fragonard, La Gimblette. All’interno di ogni borsa sono stampate le biografie di Koons, dell’artista dell’opera in questione e il nome del museo in cui quest’ultima si trova esposta.

lvxkoons-2
lvxkoons-3

All’esclusiva cena per il lancio della collezione hanno partecipato diverse celebrities, entusiaste, tra cui Jennifer Aniston, Michelle Williams, Jennifer Connelly, Cate Blanchet, Catherine Deneuve, Miranda Kerr, Fan Bing Bing e l’immancabile Chiara Ferragni.

Ecco come Jeff Koons parla di questa collaborazione.

I hope that when somebody walks down the streets with one of these bags, then, what they are really doing is celebrating humanity. I wanna it to become art, I believe that these bags are art.

-Jeff Koons

Foto Copyright: VanityFair – Vogue

Recent Posts

Leave a Comment

Start typing and press Enter to search