Il corpo femminile nella fotografia di Alexandra Von Fuerst

Artista italiana di base a Londra, Alessandra Bergamin, in arte Alexandra Von Fuerst, s’è fatta strada nel vasto panorama della fotografia contemporanea unendo a una tecnica eccellente, un singolare linguaggio estetico, simbolico e surreale.

Focus della sua produzione è la rappresentazione del corpo: la fotografa cattura la bellezza femminile, nella sua apparenza più autentica e carnale e, con una vena di giocosa ironia, ne enfatizza i piccoli difetti, scardinando luoghi comuni e stereotipi imposti dalla moda.

Nei suoi ritratti l’eros trova espressione nella delicatezza metaforica, nel vedo non vedo dei vestiti dalla leggerezza impalpabile che sfiorano la pelle, nei primi piani strettissimi, in alcuni particolari anatomici – le labbra, la schiena, le mani – e oggetti, che costituiscono un corredo figurativo che suggerisce ma non svela, anche quando il corpo è nudo, una dialettica tra coprire e scoprire che tende a esprimere una libertà di tipo sessuale, ma con eleganza e facezia, senza puntare sulla sensualità aggressiva e artefatta delle modelle.

La poetica espressiva sottile e raffinata della Von Fuerst si declina in immagini dall’effetto plastico, e dalle pose insolite, un’alchimia di forme e colori; la luce, ben modulata, morbida e avvolgente, fa emergere le silhouette nello spazio, scolpisce i volumi ed esalta l’armonia cromatica degli incarnati e dei tessuti.

Nata nel 1992, Alexandra Von Fuerst è cresciuta in Italia. Dopo gli studi di fotografia a Milano, oggi vive tra Berlino e Londra. Acclamata dalla critica a livello internazionale, la fotografa collabora con le più importanti riviste di settore, da Vogue, a Harpers Bazaar, a Metal Magazine, e con marchi prestigiosi quali Van Cleef, Arpels e Tom Ford.

Foto Copyright: Alexandra Von Fuerst – alexandravonfuerst.com

Unisciti ad una grande community
segui OBJECTS.

Recommended Posts

Leave a Comment

Start typing and press Enter to search