Ferragamo Orange Fiber: al cuore della sostenibilità

Era il 2014 quando il progetto di Adriana Santanocito ed Enrica Arena si trasformava in un’impresa vera e propria, grazie all’aiuto di finanziamenti e investitori privati.

Prima Orange Fiber era soltanto un’idea, ma si stava apprestando a diventare qualcosa di grande nella cerchia elitaria della moda consapevole.

Chi meglio di Salvatore Ferragamo avrebbe potuto coglierne le potenzialità e valorizzare un tessuto interamente ottenuto dagli scarti della spremitura delle arance?

ferragamo orange fiber

In occasione dell’Earth Day 2017, la maison fiorentina (che dell’espressione Responsible Passion ha fatto un vero e proprio mantra) ha realizzato per prima una capsule utilizzando il tessuto da agrumi.

Ogni capo, dalle camicie ai foulard, dai pantaloni ai golfini, è caratterizzato da linee semplici ed essenziali, perché il vero protagonista è e deve rimanere il tessuto: setoso e impalpabile, dimostra che la coscienza green e il riciclo dei materiali possono abbracciare perfettamente le logiche della moda, conciliando alta qualità e piacevolezza con la preoccupazione per l’ambiente.

ferragamo-orange-fiber-4

A dare valore aggiunto è il tratto inconfondibile dell’architetto e designer Mario Trimarchi, che dei suoi disegni ha fatto magnifiche stampe con cui ricoprire gli abiti.

Un’esplosione di frutteti mediterranei, con fiori fluttuanti e chiaroscuri incisivi che danno senso di profondità e risuonano di una manualità trasognatamente poetica.

Fil rouge della collezione è indubbiamente la creatività: dai processi di produzione della materia prima, al pensiero immaginifico di Ferragamo, alle visioni artistiche di Trimarchi. Una triade made in Italy capace di valorizzare la portata rivoluzionaria e la versatilità della stoffa dall’anima arancione.

ferragamo-orange-fiber-1

Per Santanocito e Arena, fortunatamente, questo è solo l’inizio. Al giorno d’oggi gli strumenti non mancano e le possibilità di sperimentazione sono innumerevoli.

Basta un po’ di inventiva e tanta voglia di mettersi in gioco: «Abbiamo già realizzato un piccolo campionario di tessuti con il cotone, tra cui anche un jersey molto elastico, per ampliare la nostra scelta e per poter soddisfare più necessità».

Foto Copyright: orangefiber

Recent Posts

Leave a Comment

Start typing and press Enter to search