La sublimità dei tuffi in acuqa catturati da Nerelle Autio

ArtobjectsPhotography

Narelle Autio

L’acqua sopra di me esplode per lo shock. Amo quel momento di immersione in cui il mare ci afferra per la prima volta. Avvolto in un velo di bolle e luce, soffocato da un freddo, insistente abbraccio acquoso. C’è un sublime momento di sospensione, di completo isolamento in un luogo tra due mondi. Possiamo vivere qui ma non per molto tempo. Il mare ci lascia entrare ma potrebbe non lasciarci uscire.

Nerelle Autio

Quel momento in cui entriamo in acqua ce lo ricordiamo tutti. Come dice la fotografa Nerelle Autio è un attimo sublime in cui siamo avvolti da bolle, sensazioni e da un mondo che ci sta ospitando. Il mondo sommerso.

Questa serie di scatti vuole proprio cogliere quel momento. La magnificenza di quel momento.

Qualcuno direbbe “la bellezza di un attimo”

Oltre al valore sensazionale delle immagini, che ci colpiscono per la loro unicità e la loro inafferrabilità, quello che amiamo di questa serie è il rapporto con il mare, che già abbiamo celebrato più volte su Objects. raccontando onde e oceani, o raccontando quello che succede sotto le onde con Mark Tipple.

L’acqua alla fine del molo è scura. È profondo. Mi tuffo, giù nella quiete e nel freddo. Espiro la vita rimanente che ho lasciato in me e sprofondo ulteriormente nell’oscurità. Alzando lo sguardo guardo le bolle d’aria che fuggono verso la luce. Circondato da cose sconosciute, invisibili, aspetto. Il mio cuore sta battendo, esci, esci, esci da qui.

Nerelle Autio
Narelle Autio
Narelle Autio

Foto Copyright: Nerelle Autio

Unisciti ad una grande community
segui OBJECTS.
Tag: Ocean, Nerelle Autio.
Articolo di Luca Onniboni

Luca Onniboni

Autore e fondatore di Objects., Archiobjects e Marketing For Architects. Esperto in comunicazione e appassionato di Architettura, Design e Marketing. E' anche un consulente, un nuotatore, un motociclista e un instancabile ricercatore

Correlati
"Le voci dell'oceano", le fotografie di Jasmine Carey

“Le voci dell’oceano”, le fotografie di Jasmine Carey

Il più grande squalo bianco mai fotografato

Il più grande squalo bianco mai fotografato

Hybrids, il corto di un mondo sommerso surreale e inquinato

Hybrids, il corto di un mondo sommerso surreale e inquinato

Scopri altri post
La luce scura delle montaghe  islandesi, Jan Erik Waider

La luce scura delle montaghe islandesi, Jan Erik Waider

Fotografia ed esplorazione del sé. I ritratti introspettivi di Anemites

Fotografia ed esplorazione del sé. I ritratti introspettivi di Anemites

Gli autoritratti concettuali di Iness Rychlik

Gli autoritratti concettuali di Iness Rychlik

"Sabine", il diario fotografico di Jacob Aue Sobol

“Sabine”, il diario fotografico di Jacob Aue Sobol

La diseguaglianza sociale ed economica del Brasile nelle foto aeree di Johnny Miller

La diseguaglianza sociale ed economica del Brasile nelle foto aeree di Johnny Miller

La fotografia tra reale e immaginario di Cécile Decorniquet

La fotografia tra reale e immaginario di Cécile Decorniquet

Leggi e guarda tutto il resto nelle categorie Designobjects, Artobjects, Fashionobjects, Archiobjects, Ecoobjects e Lifeobjects.

Iscriviti alla newsletter

Ho letto la Privacy policy e acconsento al trattamento dei dati