“Fa balla l’oeucc” di Erika Zolli. Una caccia all’opera d’arte per i piccoli negozi di Milano

LifeobjectsCulture

Una stupenda iniziativa proposta dalla giovane artista milanese Erika Zolli, che seppur in un momento così delicato come quello che stiamo affrontando in questo particolare 2020 colpito dal Covid-19, è riuscita attraverso la sua arte a farci un bellissimo regalo di Natale (per pochi fortunati) da trovare tra i piccoli negozi di Milano.

La caccia è aperta!


Fa balla l’oeucc

“Fa balla l’oeucc” è il nome del nuovo progetto della fotografa italiana Erika Zolli. Il progetto è un vero e proprio regalo di Natale che la fotografa fa alla città di Milano. Una caccia al tesoro, o meglio, caccia all’opera d’arte che si svolgerà per le vie di Milano dal 21 al 23 Dicembre.

Erika ha stampato 9 sue fotografe che attualmente sta esponendo in diverse gallerie d’arte a Tel Aviv, Los Angeles e Parigi. Queste 9 immagini, stampate in edizione limitata e accompagnate da un certifcato di autenticità le ha portate impacchettate in piccoli negozi di Milano (tra bistrot, foristi, negozi di tea etc.) che in questo momento stanno sentendo notevolmente il peso della crisi economica.

Dal 21 al 23 Dicembre sulla sua pagina Instagram @erikazolli darà degli indizi alle persone che decideranno di partecipare su dove poter trovare le fotografe e i primi che le troveranno si aggiudicheranno le opere, basta seguire gli indizi, recarsi nel posto giusto e richiedere l’opera.

L’idea che mi ha spinto a creare questo progetto è quella di portare le persone in luoghi che reputo essere delle vere perle nascoste di Milano, che grazie alla cura e all’amore che questi negozianti impiegano nel loro lavoro, impreziosiscono ogni giorno la città. Questa caccia al tesoro fa volutamente eco ad una mostra destrutturata nello spazio e nel tempo: una sorta di mostra “non in mostra”, allestita in modo non convenzionale. Il 2020 è stato un anno in cui moltissime mostre e fiere d’arte sono state annullate, per questo motivo ho voluto reagire e giocare immergendomi in una nuova prospettiva attraverso cui l’arte diventa un premio e allo stesso tempo un mezzo per portare le persone a rivivere e scoprire posti di Milano da qualche tempo messi in ombra. La cosa che mi ha particolarmente colpito nell’organizzare questa caccia all’opera è stata la bellissima accoglienza da parte dei negozianti a cui ho proposto questo mio progetto, che hanno accolto immediatamente con gioia l’idea. Questo momento di grande incertezza generale, apre paradossalmente le porte al progettare l’impensabile, ad avere idee che ci spingono oltre gli schemi di pensiero abitudinari.

Erika Zolli

L’hashtag per seguire e partecipare alla caccia al tesoro è #cacciaalloperadarte2020

Descrizione progetto dal Comunicato Stampa

Foto Copyright | info: Erika Zolli – erikazolli.it@erikazolli

Unisciti ad una grande community
segui OBJECTS.
Tag: Milano, Erika Zolli, Covid.
Articolo di Andrea Ebbi

Andrea Ebbi

Artista, designer e fondatore di Objects. Il futuro è tutto da scrivere

Correlati
Le geometriche illusioni ottiche tra uomo e spazio di Erika Zolli

Le geometriche illusioni ottiche tra uomo e spazio di Erika Zolli

Gli autoritratti surreali ed onirici di Erika Zolli

Gli autoritratti surreali ed onirici di Erika Zolli

A Body Of Vision, l'arte di Erika Zolli incontra i gioielli di Xenia Ivanova

A Body Of Vision, l’arte di Erika Zolli incontra i gioielli di Xenia Ivanova

Scopri altri post
“ROAST 2020. GO”. La campagna di Twitter per esorcizzare l’anno del terrore

“ROAST 2020. GO”. La campagna di Twitter per esorcizzare l’anno del terrore

Per quanto strano ti senta dentro, non sei solo. Il corto di Catherine Prowse che esorcizza l'ansia

Per quanto strano ti senta dentro, non sei solo. Il corto di Catherine Prowse che esorcizza l’ansia

Gli insegnamenti della Mucca Viola di Seth Godin

Gli insegnamenti della Mucca Viola di Seth Godin

La solitudine dei portieri in un corto narrato da Bob Wilson

La solitudine dei portieri in un corto narrato da Bob Wilson

L'empatia degli spazi, il nostro essere nel mondo

L’empatia degli spazi, il nostro essere nel mondo

Less is more. La rivoluzione del minimalismo per Gianluca Gotto

Less is more. La rivoluzione del minimalismo per Gianluca Gotto

Leggi e guarda tutto il resto nelle categorie Designobjects, Artobjects, Fashionobjects, Archiobjects, Ecoobjects e Lifeobjects.

Iscriviti alla newsletter

Ho letto la Privacy policy e acconsento al trattamento dei dati