Le sculture architettoniche in cemento di David Umemoto

ArchiobjectsArchitecture

Scultore e architetto, ma anche visual artist, come egli stesso si definisce sulla sua pagina di Behance, David Umemoto è probabilmente l’autore più interessante nel quale mi sono imbatuttto nelle ultime settimane.

Con base in Canada, David Umemoto crea sculture regolari e imponenti utilizzando principalmente cemento, ma anche carta, plastica, metallo e legno.

Le sue sculture architettoniche sono formate da pochi pezzi che, accuratamente assemblati, danno vita a vere e proprie architetture brutaliste in miniatura. Un po’ a metà tra le ideazioni di Escher e gli incredibili monumenti dell’ex Jugoslavia.

Magnifiche.

sculture architettoniche
sculture architettoniche
sculture architettoniche
sculture architettoniche

Foto Copyright: David Umemoto – @david_umemotodavidumemoto.com

Unisciti ad una grande community
segui OBJECTS.
Tag: Sculptures, Concrete, David Umemoto.
Articolo di Luca Onniboni

Luca Onniboni

Autore e fondatore di Objects., Archiobjects e Marketing For Architects. Esperto in comunicazione e appassionato di Architettura, Design e Marketing. E' anche un consulente, un nuotatore, un motociclista e un instancabile ricercatore

Scopri altri post
La “grande bellezza” dell’architettura di Vincenzo De Cotiis

La “grande bellezza” dell’architettura di Vincenzo De Cotiis

Splendide manipolazioni tra Architettura e Grafica di Stefano Canziani

Splendide manipolazioni tra Architettura e Grafica di Stefano Canziani

I castelli medioevali europei nelle fotografie di Frédéric Chaubin

I castelli medioevali europei nelle fotografie di Frédéric Chaubin

Da palazzo del XIX secolo ad abitazione contemporanea

Da palazzo del XIX secolo ad abitazione contemporanea

L'Atlante delle architetture brutaliste

L’Atlante delle architetture brutaliste

Il rifugio per sottomarini in eterna attesa

Il rifugio per sottomarini in eterna attesa

Leggi e guarda tutto il resto nelle categorie Designobjects, Artobjects, Fashionobjects, Archiobjects, Ecoobjects e Lifeobjects.

Iscriviti alla newsletter

Ho letto la Privacy policy e acconsento al trattamento dei dati