Il museo subacqueo alla barriera corallina Australiana

ArtobjectsInstallations

Potersi dedicare alla biologia marina, agli oceani e a tutto ciò che succedde nei mari, è uno dei più bei mestieri al mondo a mio parere. Se poi si unisce lo studio scientifico all’arte e all’ambientalismo, allora si riescono a toccare delle rare vette.

E’ il caso dello scultore, ambientalista e fotografo subacqueo Jason DeCaires Taylor che sta realizzando un museo marino (il MOUA) diffuso sul fondo dell’oceano, in una manciata di posti in tutto il mondo.

Nel farlo, egli mette in mostra le creazioni artistiche di altri scultori emergenti, coinvolgendo quindi nel progetto anche altre persone.

Nelle foto seguenti possiamo per esempio ammirare la prima realizzazione di questa grande opera, la “Coral Greenhouse”. Il museo subacqueo nella John Brewer Reef, al largo della costa australiana. Uno spettacolo.

Volevo anche incoraggiare più giovani a dedicarsi alla scienza marina e ad esplorare e comprendere il mondo sottomarino. Inoltre, volevo che le comunità locali, in particolare gli studenti delle scuole, diventassero ambasciatrici della barriera corallina, quasi come guardiani con un vivo interesse per come si evolve.

Jason DeCaires Taylor
Museo subacqueo
Museo subacqueo
Museo subacqueo
Unisciti ad una grande community
segui OBJECTS.
Tag: Jason deCaires Taylor, Ocean.
Articolo di Luca Onniboni

Luca Onniboni

Autore e fondatore di Objects., Archiobjects e Marketing For Architects. Esperto in comunicazione e appassionato di Architettura, Design e Marketing. E' anche un consulente, un nuotatore, un motociclista e un instancabile ricercatore

Correlati
Il museo d'Arte subacqueo di Cancún

Il museo d’Arte subacqueo di Cancún

Il museo subacqueo di Jason deCaires Taylor

Il museo subacqueo di Jason deCaires Taylor

Under, il ristorante subacqueo di Snøhetta

Under, il ristorante subacqueo di Snøhetta

Scopri altri post
Le soft sculptures di Hoda Zarbaf

Le soft sculptures di Hoda Zarbaf

Fotografia e scultura, le opere di Naia del Castillo

Fotografia e scultura, le opere di Naia del Castillo

The future is an invisible playground. Le poesie di luce di Robert Montgomery

The future is an invisible playground. Le poesie di luce di Robert Montgomery

Verso l'infinito e oltre. Le Infinity Rooms di Yayoi Kusama

Verso l’infinito e oltre. Le Infinity Rooms di Yayoi Kusama

La monumentale scultura di Daniel Popper che apre il suo petto per rivelare un tunnel coperto di felci

La monumentale scultura di Daniel Popper che apre il suo petto per rivelare un tunnel coperto di felci

Il corpo come oggetto, le opere “domestiche” di Csilla Klenyanszki

Il corpo come oggetto, le opere “domestiche” di Csilla Klenyanszki

Leggi e guarda tutto il resto nelle categorie Designobjects, Artobjects, Fashionobjects, Archiobjects, Ecoobjects e Lifeobjects.

Iscriviti alla newsletter

Ho letto la Privacy policy e acconsento al trattamento dei dati