I fermalibri artistici che racchiudono mondi tra i libri

DesignobjectsCrafts

Quante volte l’abbiamo sentito dire che leggere apre dei mondi e che si può viaggiare stando fermi? L’artista giapponese di nome Monde ha fatto suo questo concetto e lo ha tradotto con degli splendidi diorami che aprono letteralmente degli spaccati di vita immaginaria tra un libro e l’altro.

Questi fermalibri – diorami – nome che sta ad indicare modelli in scala ridotta che hanno una funzione puramente decorativa – rappresentano l’inizio di nuove strade che portano verso mondi ignoti. Grazie alla lettura sapremo nuove strade, conoscere, e ampliare le nostre possibilità.

Foto copyright: Monde

Unisciti ad una grande community
segui OBJECTS.
Tag: Monde.
Articolo di Luca Onniboni

Luca Onniboni

Autore e fondatore di Objects., Archiobjects e Marketing For Architects. Esperto in comunicazione e appassionato di Architettura, Design e Marketing. E' anche un consulente, un nuotatore, un motociclista e un instancabile ricercatore

Correlati
Richard Barnes e l'arte del diorama

Richard Barnes e l’arte del diorama

I mini mondi fantastici di Tatsuya Tanaka

I mini mondi fantastici di Tatsuya Tanaka

Scopri altri post
L'origami di un Samurai fatto con un singolo foglio di carta

L’origami di un Samurai fatto con un singolo foglio di carta

La paura dell'acqua profonda nei Diorami di un artista giapponese

La paura dell’acqua profonda nei Diorami di un artista giapponese

I piccoli mondi in legno di Thibaut Malet

I piccoli mondi in legno di Thibaut Malet

La Fender Stratocaster floreale di Joana Vasconcelos

La Fender Stratocaster floreale di Joana Vasconcelos

Le piccole creature in lana infeltrita di Nastasya Shuljak

Le piccole creature in lana infeltrita di Nastasya Shuljak

Il portfolio più piccolo del mondo

Il portfolio più piccolo del mondo

Leggi e guarda tutto il resto nelle categorie Designobjects, Artobjects, Fashionobjects, Archiobjects, Ecoobjects e Lifeobjects.

Iscriviti alla newsletter

Ho letto la Privacy policy e acconsento al trattamento dei dati