Azimut Design a bordo della prima galleria d’arte italiana galleggiante

DesignobjectsDesign

Il design contemporaneo si trova sempre più spesso a doversi confrontare con materiali insoliti, durevoli e non, tradizionali e innovativi.

È proprio il caso di dirlo a proposito di Azimut Design, azienda veneta che utilizza la resina come materiale cardine della propria produzione.

Da vent’anni viene utilizzata per fare da “cassero” agli oggetti selezionati con cura e interesse, che vengono immersi all’interno di questo materiale avvolgente, che può assumere infinite forme e suggestioni cromatiche.

Tavoli, complementi d’arredo, scarpe e oggetti d’arte

Si tratta come di una poesia materica, che trasmette emozioni e sinergie, tutte nuove.

Come suggerito da Annalisa, co-fondatrice del brand, Azimut è arte, pura e incontrastata, che cerca di andare incontro a qualsiasi tipo di volontà espressiva.

Come una capsula del tempo, la resina può inglobare qualsiasi materiale il cliente voglia e questo mi ha permesso di mettermi per la prima volta in gioco con gli elaborati procedimenti di immersione dei materiali e di capire come i materiali stessi rispondevano. Mi si è aperto un mondo

Annalisa

Accostamenti e infinite possibilità che spaziano dal design alla moda fino a raggiungere realtà di grande spessore e nomi famosi, che lavorano nell’ambito del design internazionale.

Ogni prodotto di Azimut Design è esclusivo, frutto di uno sposalizio fra i materiali e la tecnologia.

Oggi Azimut è in esposizione sul Caicco Lycian Princess, di proprietà di Marina Rossi, appassionata d’arte, che naviga sulle acque di Venezia fino alla fine di Agosto e che ospita l’installazione Ice Cubes.

Cubi di diverse forme e dimensioni, in resina e vetro di Murano (precisamente il Cotisso, lo scarto dei forni di produzione) che tele-trasportano i passeggeri dell’imbarcazione lungo un viaggio onirico, alla scoperta di nuove rotte e nuove dimensioni da percorrere.

È proprio nelle sfaccettature di questi oggetti che la resina diventa suggestione, solida e concreta.

Questo esperimento è stato possibile grazie alla direzione artistica di Riccardo Benedini, art curator e creatore di emozioni, che ha promosso il format “Artista a bordo” che proseguirà per tutto l’autunno ospitando sempre nuove collaborazioni artistiche.

Il Caicco Lycian Princess è stato definito da Vogue come la prima, vera, galleria d’arte italiana galleggiante, e il suo dolce navigare è solo all’inizio di un lungo viaggio emozionante.

Foto Copyright: Azimut Design – azimutdesign.it@azimut_designriccardobenedini.com

Unisciti ad una grande community
segui OBJECTS.
Tag: Azimut Design, Riccardo Benedini.
Articolo di Francesca Longoni

Francesca Longoni

Giovane architetto d'interni. Attenta al mondo che mi circonda, in cerca di bellezza

Correlati
Il senso di vuoto e leggerezza nell’opera di Giovanni Pinosio

Il senso di vuoto e leggerezza nell’opera di Giovanni Pinosio

Scopri altri post
Il sistema solare in un puzzle

Il sistema solare in un puzzle

Storie di mobili, design e aziende

Storie di mobili, design e aziende

Il divano che visse due volte. Camaleonda di Mario Bellini

Il divano che visse due volte. Camaleonda di Mario Bellini

Il biliardino giocabile della LEGO

Il biliardino giocabile della LEGO

Il design è donna, perché guarda al futuro con sfrontata delicatezza

Il design è donna, perché guarda al futuro con sfrontata delicatezza

La collezione Peaches che s'ispira alla sensualità delle curve

La collezione Peaches che s’ispira alla sensualità delle curve

Leggi e guarda tutto il resto nelle categorie Designobjects, Artobjects, Fashionobjects, Archiobjects, Ecoobjects e Lifeobjects.

Iscriviti alla newsletter

Ho letto la Privacy policy e acconsento al trattamento dei dati