Mariell Amélie, autoritratti concettuali tra natura e surrealtà

ArtobjectsPhotography

Fotografa di base a Londra, classe 1988, Mariell Amélie è cresciuta ad Andøya, una piccola isola sopra il Circolo Polare Artico, ed è proprio questo luogo rurale ai confini del mondo a fare da sfondo ai suoi autoritratti concettuali dalla grammatica visiva originalissima.

Nelle sue fotografie dal potente impatto comunicativo e surreale, fatte di atmosfere rarefatte e silenziose – che si distinguono per l’uso di una palette di colori freddi e di una luminosità biancastra che conferisce alle immagini una bellezza pietrificante, a tratti inquietante – la Amélie si focalizza sulla ricerca di una connessione con la natura, traducendo in metafore visive, emozioni e stati d’animo. 

Mariell Amélie si è trasferita a Londra nel 2009, dove vive e lavora.

Foto Copyright: Mariell Amélie – mariellamelie.com@mariellamelie

Unisciti ad una grande community
segui OBJECTS.
Tag: Portraits, Mariell Amélie.
Articolo di Alessia Cortese

Alessia Cortese

Fotografa freelance. Aspirante giramondo. Perdutamente innamorata di Max Ernst, Jane Austen e Georgia O'Keeffe. La musica è il mio pane quotidiano.

Scopri altri post
Il corpo come oggetto nella fotografia di Joanne Leah

Il corpo come oggetto nella fotografia di Joanne Leah

La fotografia come oggetto fisico, Little Romances di Jordanna Kalman

La fotografia come oggetto fisico, Little Romances di Jordanna Kalman

Soft Interface, i puzzle fotografici di Maria Antelman

Soft Interface, i puzzle fotografici di Maria Antelman

La solitaria bellezza delle Isole Faroe nelle fotografie di Lazar Gintchin

La solitaria bellezza delle Isole Faroe nelle fotografie di Lazar Gintchin

Catturare emozioni. La fotografia di Marta Syrko

Catturare emozioni. La fotografia di Marta Syrko

Londra nelle fotografie in bianco e nero di Rupert Vandervell

Londra nelle fotografie in bianco e nero di Rupert Vandervell

Leggi e guarda tutto il resto nelle categorie Designobjects, Artobjects, Fashionobjects, Archiobjects, Ecoobjects e Lifeobjects.

Iscriviti alla newsletter

Ho letto la Privacy policy e acconsento al trattamento dei dati