Le illustrazioni nostalgiche di Gabriella Barouch

ArtobjectsIllustration

Delicate e stravaganti, le illustrazioni nostalgiche dell’artista israeliana Gabriella Barouch riportano all’infanzia. Quando la fantasia era il gioco del sogno e la realtà una continua scoperta.

Combinando elementi surreali e realistici, innocenti e stimolanti in sfondi per lo più monocromatici, Gabriella coinvolge il suo pubblico in un ambiente familiare spingendolo ad un’immaginazione più intima.

Ogni sua opera è un invito a creare la propria narrativa attorno a questa visione onirica.

Ho iniziato a creare molto presto nella vita ed era tutto molto intuitivo. Penso che la mia principale ispirazione non siano i ricordi, ma la nostalgia. La parte mancante è da dove sto lavorando. Conosci questo momento in cui ricordi qualche dettaglio della tua infanzia e ti riempie il cuore di una calda sensazione di mancanza. È quello che sto cercando di catturare. Penso che sia per questo che la mia arte parla sia ai bambini che agli adulti.

Gabriella Barouch

Foto Copyright: Gabriella Barouch – gabriellabarouch.com@gabriellabarouch

Unisciti ad una grande community
segui OBJECTS.
Tag: Gabriella Barouch.
Articolo di Andrea Ebbi

Andrea Ebbi

Artista, designer e fondatore di Objects. Il futuro è tutto da scrivere

Scopri altri post
La fantascienza retrò nelle illustrazioni di Andrew Fairclough

La fantascienza retrò nelle illustrazioni di Andrew Fairclough

Le bocche surreali di Christo Dagorov

Le bocche surreali di Christo Dagorov

Le illustrazioni oscure di Dima Khramtsov

Le illustrazioni oscure di Dima Khramtsov

Semplici illustrazioni concettuali di Pablo Tesio

Semplici illustrazioni concettuali di Pablo Tesio

Imperfezione è bellezza. Accettazione e libertà nelle illustrazioni di Carmen Suya

Imperfezione è bellezza. Accettazione e libertà nelle illustrazioni di Carmen Suya

Scarabocchi d'autore, i ritratti a penna di Adam Riches

Scarabocchi d’autore, i ritratti a penna di Adam Riches

Leggi e guarda tutto il resto nelle categorie Designobjects, Artobjects, Fashionobjects, Archiobjects, Ecoobjects e Lifeobjects.

Iscriviti alla newsletter

Ho letto la Privacy policy e acconsento al trattamento dei dati