Toby Allen, mostri che esorcizzano l’ansia

Toby Allen, illustratore di libri per bambini, ha sofferto a lungo di ansia e ha trovato, nel suo stesso lavoro, il modo migliore per esorcizzare questa sua malattia. Niente cliniche, terapie, psicofarmaci o altre forme, convenzionali o meno, per combattere i disturbi mentali. Solo disegni, una sorta di Art Terapy.

Il progetto è nato tentando di immaginare la mia stessa ansia come un mostro. Trovarla per trasformarla in un disegno è stato un processo catartico, di guarigione. L’ansia mi ha fatto sentire debole ma sono stato in grado di guardarla in un modo comico. Ho voluto estendere questa idea e disegnare altre rappresentazioni di malattie mentali che potrebbero aiutare altre persone, nello stesso modo in cui hanno aiutato me.

-Toby Allen

Nasce così ‘Real Monsters’, un libro in cui sono raffigurati i mostri immaginati da Toby, con rispettiva descrizione. Ogni personaggio presenta caratteristiche peculiari della malattia che rappresenta e, in questo modo, l’illustratore aiuta a combattere questi disturbi, ponendone dei confini materiali.

Toby Allen1

Ansia: il mostro dell’ansia riesce a sedersi sulle spalle delle vittime per sussurrare nel loro inconscio parole in grado di suscitare angoscia e preoccupazioni irrazionali.

Toby Allen2

Depressione: il mostro della depressione si copre gli occhi per nascondersi dal mondo esterno. Per questo motivo si scontra con altre persone, scaricando addosso a loro tutta la sua depressione e assorbendo le loro energie positive.

Toby Allen3

Paranoia: il mostro della paranoia ha lunghe orecchie che, però, percepiscono il suono in modo deformato, trasmettendo di conseguenza messaggi sbagliati agli altri.

Toby Allen4

Fobia sociale: il mostro della fobia sociale ha la pelle pallida perché passa la maggior parte della sua vita sottoterra e ha una forte corazza che serve da protezione verso il mondo esterno. Dal sottosuolo trasmette le sue ansie agli esseri umani, nella speranza di potersene liberare e di poter condurre una vita normale.

Toby Allen5

Disturbo evitante di personalità: questo mostro è simile a quello della fobia sociale, ma è più piccolo e piuttosto brutto e per questo evita di entrare in contatto con altri mostri, anche se in realtà è molto gentile e amabile.

Toby Allen6

Anoressia nervosa: il mostro dell’anoressia è difficile da vedere perché ha il corpo trasparente, ma proietta le sue ombre sul corpo delle sue vittime, facendone avere una visione distorta. Manipola le sue vittime convincendole a mantenere un peso corporeo minimo e, così facendo, le uccide lentamente.

Toby Allen7

Disturbo da stress post-traumatico: questo mostro era un tempo benevolo e innocuo, ma è stato vittima di eventi traumatici che l’hanno segnato drammaticamente. Da allora gravita intorno a luoghi dove avvengono eventi traumatici, e inizia a perseguitare chi vi è rimasto coinvolto, facendo riaffiorare alla mente i continui dolori e paure.

Toby Allen8

Dismorfofobia: il mostro della dismorfofobia ha uno specchio rotto sull’addome, che trasmette una visione distorta di chiunque si specchi in lui. Inoltre cattura le sue vittime come un ragno e ne taglia le parti migliori.

Toby Allen9

Disturbo bipolare: questo mostro è in parte iperattivo e in parte depresso e, le due nature, lottano per avere il controllo della vittima, che oscilla costantemente tra i due modi di essere.

Toby Allen10

Disturbo dissociativo dell’identità: anche definito come il mostro del disturbo di personalità multipla, ha le sembianze di un camaleonte, in grado di modificare continuamente le sue caratteristiche psichiche e fisiche e, di conseguenza, quelle della sua vittima.

Toby Allen11

Disturbo del sonno: questo mostro è molto giocherellone e non si riposa mai. Impedisce alla sua vittima di dormire e, se la trova già addormentata, la disturba con incubi.

Toby Allen12

Misofonia: il mostro della misofonia vuole provocare sentimenti di disgusto e rabbia. Grazie alle sue orecchie molto grandi, amplifica i suoni che sente passandoli alle sue vittime, che vengono disturbate provocando sentimenti di rabbia.

Toby Allen14

Schizofrenia: il mostro della schizofrenia si aggira nel subconscio delle vittime e, grazie ai gas che emana, riesce a creare effetti allucinogeni e a convincerle a fare quello che lui ordina. È percepita dalla vittima come una voce che viene dall’interno.

Toby Allen15

Disturbo borderline di personalità: questo mostro usa feromoni per amplificare le emozioni delle sue vittime, in particolare quelle negative, per poi nutrirsene.

Toby Allen16

Disturbo ossessivo-compulsivo: questo mostro sfrutta la paura per controllare le sue vittime. Dopo averle ipnotizzate, le tiene sotto un costante sentimento di paura, in particolare nei confronti della propria

Toby Allen17

Mutismo selettivo: il mostro del mutismo selettivo non ha la capacità di usare la propria voce e usa una ghianda per catturare le voci di chi gli sta vicino, per poi riutilizzarle.

Foto Copyright: Toby Allen

Recent Posts

Leave a Comment

Start typing and press Enter to search