Imperfezione è bellezza. Accettazione e libertà nelle illustrazioni di Carmen Suya

ArtobjectsIllustration

Spero che i miei disegni possano aiutare a rompere i pregiudizi, ad accettare che siamo tutti diversi, che ogni persona è unica e meravigliosa. In molti dei miei disegni quello che cerco di trasmettere è che la bellezza è ovunque, devi solo capire come vederla.

Carmen Suya

Pubblicità, social network, televisione. Il mondo odierno è come uno spettacolo girato su schermo, al cui centro ruotano sempre gli stessi canoni di bellezza e virtù.

Stereotipi, standard, convenzioni sociali – spiattellati costantemente sugli schermi dei nostri smartphone così come nelle nostre menti – incarnano un ideale di perfezione spesso irraggiungibile e malsano, alimentando in ognuno di noi l’idea di una realtà distorta e in verità, tossica.

La perfezione non esiste, o comunque è relativa, poiché l’unica regola da seguire per esserlo veramente è quella di  essere “umani” e autentici, per l’appunto. Ognuno di noi è meraviglioso a modo suo, nella sua diversità.

Sono questi i valori a cui si appella Carmen Suya, illustratrice classe ‘95 residente a Barcellona. Godendo della tipica libertà infantile di giocare con i colori ed esprimersi attraverso gli scarabocchi, Carmen inizia a disegnare già da bambina. Inizia a studiare illustrazione nel 2014 ma per motivi personali non termina gli studi. Nonostante questo, non rinuncia alla sua vocazione e continua a realizzare illustrazioni e disegni come personale necessità. Pareva impossibile, agli occhi dell’artista, trasformare questo semplice hobby in lavoro, eppure dopo varie esitazioni e ripensamenti, Carmen prende in mano la situazione e investe tutto in questa passione, che oggi è il suo lavoro. 

I disegni di Carmen sono intensi, potenti, illuminanti. Al posto di rappresentare realtà perfette, l’artista disegna la quotidianità di ognuno di noi senza alcun filtro.

Mi piace che i miei disegni rappresentino scene molto comuni: come se qualcuno ci stesse guardando attraverso un piccolo buco, mi piace rappresentare scene di vita quotidiana, di intimità. Amo rappresentare la realtà “così com’è”, senza filtri. Voglio che chi guardi i miei disegni possa pensare: “anche io sono così quando esco dalla doccia o sono in bagno.

Carmen Suya

Con l’obiettivo di trasmettere sentimenti di empowerment e libertà, Carmen disegna la solitudine, le relazioni, l’amore, la tristezza, l’isolamento, l’amicizia, il dolore, l’intimità. Temi questi che riguardano ognuno di noi, proiettando uno spettro di sensazioni in cui possiamo riconoscerci a modo nostro.

L’intento di Carmen, non per altro, è quello di aiutare i suoi spettatori ad amarsi e accettarsi per quelli che si è. I suoi personaggi sono spesso nudi, hanno tutti corpi, volti, razze, identità e generi diversi. Ma sono tutti meravigliosi in egual misura, poiché impregnati di autentica libertà.

Foto Copyright: Carmen Suya – @carmensuya

Unisciti ad una grande community
segui OBJECTS.
Tag: Sensuality, Carmen Suya.
Articolo di Giuditta Duranti

Giuditta Duranti

Vivo per scrivere, scrivo per vivere. Fotografo per passione. Da sempre innamorata dell'arte e della letteratura, mi diletto con zelo e passione a narrare le vicende del mondo e a immortalarne i momenti più belli.

Scopri altri post
Semplici illustrazioni concettuali di Pablo Tesio

Semplici illustrazioni concettuali di Pablo Tesio

Scarabocchi d'autore, i ritratti a penna di Adam Riches

Scarabocchi d’autore, i ritratti a penna di Adam Riches

Le iper megalopoli disegnate da Benjamin Sack

Le iper megalopoli disegnate da Benjamin Sack

I disegni a puntinismo di Futaro Mitsuki

I disegni a puntinismo di Futaro Mitsuki

Le illustrazioni fluo di Bang Sangho

Le illustrazioni fluo di Bang Sangho

Dipingere il surf, Jack Soren

Dipingere il surf, Jack Soren

Leggi e guarda tutto il resto nelle categorie Designobjects, Artobjects, Fashionobjects, Archiobjects, Ecoobjects e Lifeobjects.

Iscriviti alla newsletter

Ho letto la Privacy policy e acconsento al trattamento dei dati