Il Tibet dell’Ovest nelle fotografie di Rain Look

ArtobjectsPhotography

Questo luoghi, definito dallo stesso autore Rain Look “il tetto del mondo”, ha la più unica che rara caratteristica di essere probabilmente il piano alla più elevata altitudine della terra, siamo oltre i cinquemila metri sopra il livello del mare.

Qui, in queste condizioni, in questo pezzo di terra chiamato non a caso Ali No Man’s Land, la vita per l’uomo e per gran parte delle forme di vita è praticamente impossibile. Solo qualche fiore e una scarsa vegetazione trovano ancora spazio.

Un luogo ai confini del mondo e della vita che in questo senso acquista ancora più fascino.

Visita l’album completo su Behance per scoprire di più sulla serie fotografica e sul fotografo Rain Look

Foto Copyright: Rain Look – behance.net

Unisciti ad una grande community
segui OBJECTS.
Tag: Rain Look, Tibet.
Articolo di Luca Onniboni

Luca Onniboni

Autore e fondatore di Objects., Archiobjects e Marketing For Architects. Esperto in comunicazione e appassionato di Architettura, Design e Marketing. E' anche un consulente, un nuotatore, un motociclista e un instancabile ricercatore

Scopri altri post
Fotografia e attivismo, "Inherit The Dust” di Nick Brandt

Fotografia e attivismo, “Inherit The Dust” di Nick Brandt

Gli autoritratti di Marwane Pallas

Gli autoritratti di Marwane Pallas

Dentro ai ghiacciai d'Islanda, Jan Erik Waider

Dentro ai ghiacciai d’Islanda, Jan Erik Waider

La vita nelle megalopoli attraverso la lente di Michael Wolf

La vita nelle megalopoli attraverso la lente di Michael Wolf

Le satire sociali di Margeaux Walter

Le satire sociali di Margeaux Walter

"The Lonely Astronaut", una serie fotografica di Karen Jerzyk

“The Lonely Astronaut”, una serie fotografica di Karen Jerzyk

Leggi e guarda tutto il resto nelle categorie Designobjects, Artobjects, Fashionobjects, Archiobjects, Ecoobjects e Lifeobjects.

Iscriviti alla newsletter

Ho letto la Privacy policy e acconsento al trattamento dei dati