I disegni realizzati con macchine da scrivere di James Cook

ArtobjectsArt

Interessanti opere realizzate con i caratteri di vecchie macchine da scrivere dal talentuoso typewriter inglese James Cook.

Un lavoro meticoloso, che per opera dura da una settimana ad un massimo di un mese, iniziato dal 2014 con l’acquisto della sua prima macchina da scrivere e in continua evoluzione negli anni.

James ora possiede 35 macchine da scrivere ed è stato in grado di condividere e vendere le sue opere d’arte a musicisti, attori e vari personaggi pubblici.

Ogni disegno è assemblato da una varietà di caratteri, lettere e segni di punteggiatura utilizzando i quarantaquattro tasti di una tipica macchina da scrivere. Le informazioni vengono sovrapposte e i tasti vengono digitati con pressioni variabili per ottenere sfumature di tono.

James Cook

Foto Copyright: James Cook – jamescookartwork.com@jamescookartwork

Unisciti ad una grande community
segui OBJECTS.
Tag: vintage, James Cook, Typewriter.
Articolo di Andrea Ebbi

Andrea Ebbi

Artista, designer e fondatore di Objects. Il futuro è tutto da scrivere

Correlati
Macchine da scrivere che “sparano” parole, Eric Nado

Macchine da scrivere che “sparano” parole, Eric Nado

La macchina da scrivere fatta di Lego creata dal designer Steve Guinness

La macchina da scrivere fatta di Lego creata dal designer Steve Guinness

Scopri altri post
I disegni a penna blu di Nuria Riaza

I disegni a penna blu di Nuria Riaza

"Suspended”, i dipinti a olio di Chloe Early

“Suspended”, i dipinti a olio di Chloe Early

Il corpo umano nell’opera di Rocío Montoya

Il corpo umano nell’opera di Rocío Montoya

I collage analogici di Cem Ulug

I collage analogici di Cem Ulug

La ceramica di Agnès Debizet per tornare alle origini

La ceramica di Agnès Debizet per tornare alle origini

"My White Trash Family", le lattine dipinte di Kim Alsbrooks

“My White Trash Family”, le lattine dipinte di Kim Alsbrooks

Leggi e guarda tutto il resto nelle categorie Designobjects, Artobjects, Fashionobjects, Archiobjects, Ecoobjects e Lifeobjects.

Iscriviti alla newsletter

Ho letto la Privacy policy e acconsento al trattamento dei dati