Una guida per guardare le città da una nuova prospettiva

ArchiobjectsUrban

Raccontare un istante, ecco quello che dovrebbe fare la fotografia. Oggi siamo tutti fotografi di noi stessi e del mondo che ci circonda, siamo attratti in qualche modo dai modelli che ci vengono proposti, e anche le foto che scattiamo parlano di questo. Si potrebbe parlare di tendenze, a ondate.Una di queste, che spopola sui social, è quella di fotografare i propri piedi su un materiale, un pavimento o una texture.Noi tutti lo facciamo in maniera un po’ superficiale, forse perché ci attrae o forse semplicemente perché ci piace seguire l’onda; c’è qualcuno, però, che ne ha fatto un vero e proprio lavoro.Il fotografo tedesco Sebastian Erras infatti ha dato forma al progetto London Floors, immortalando i suoi piedi su una serie infinita di pavimenti della città di Londra.

Il progetto, ideato e promosso da Pixartprinting, prevede che il fotografo giri la città con gli occhi incollati al pavimento, al contrario di quello che noi tutti facciamo quando passeggiamo per una qualsiasi capitale, o per un qualsiasi paesino di provincia.

Lo sguardo fisso in basso per cogliere i frammenti più salienti della città e per raccontarla da un punto di vista differente. Frammenti che accostati fra loro compongono un quadro complessivo di cambiamenti e trasformazioni che hanno rappresentato la città inglese.

Fotografie che raccontano uno scenario vastissimo che cambia a seconda della zona in cui ci si trova, un momento prima ti trovi nella City e quello dopo in un caffè il cui prezioso pavimento è stato disegnato da Lorenzo Castillo. Uno scenario vastissimo che cambia anche a causa degli avvenimenti storici che hanno interessato la città, come l’incendio del 1666 che distrusse la grande maggioranza degli edifici medievali.

Un progetto costruito da attimi, frammenti e memorie di una città vissuta “camminando”.

Pixartprinting realizzò, sempre con Sebastian Erras, altri tre progetti uguali per Barcellona, Parigi e Venezia.

Se lo scopo è quello di raccontare le città da un punto di vista differente, di sicuro il risultato è quello, strepitoso, di cambiare prospettiva e di permetterci di apprezzare anche l’angolino più nascosto di queste bellissime capitali.

Foto copyright: Sebastian Erras

Unisciti ad una grande community
segui OBJECTS.
Articolo di Francesca Longoni

Francesca Longoni

Giovane architetto d'interni. Attenta al mondo che mi circonda, in cerca di bellezza

Scopri altri post
Il playground sul tetto di un centro commerciale a Hong Kong

Il playground sul tetto di un centro commerciale a Hong Kong

Hong Kong, la giungla di cemento catturata da un fotografo locale

Hong Kong, la giungla di cemento catturata da un fotografo locale

Gli skateparks della California fotografati da Amir Zaki

Gli skateparks della California fotografati da Amir Zaki

I playground sportivi a colori di Ilanna Barkusky

I playground sportivi a colori di Ilanna Barkusky

Le forme dell'architettura contemporanea a Milano, Andres Gallardo

Le forme dell’architettura contemporanea a Milano, Andres Gallardo

L’installazione Time Loop a Hong Kong

L’installazione Time Loop a Hong Kong

Leggi e guarda tutto il resto nelle categorie Designobjects, Artobjects, Fashionobjects, Archiobjects, Ecoobjects e Lifeobjects.

Iscriviti alla newsletter

Ho letto la Privacy policy e acconsento al trattamento dei dati