Corpo e acqua, le fotografie di Hanna Panchenko

Hanna Panchenko è una fotografa di origine ucraina, che vive a Marmaris, in Turchia.

Le sue fotografie sublimano la bellezza femminile, si distinguono per un codice visivo unico e intrigante, e un linguaggio espressivo di carattere intimistico.

Figure femminili colte in pose statiche, appaiono animate da una evidente carica sensuale, tessuti leggerissimi celano a mala pena le forme sinuose, il panneggio aderente al corpo crea morbidi effetti chiaroscurali e l’acqua, metafora dell’origine della vita, elemento primo delle immagini della Panchenko, esalta ogni curva, ogni recesso, dona alla pelle un secondo strato, crea un legame perfetto tra gioco e provocazione, eros ed eleganza formale, naturalità e astrazione.

I ritratti della fotografa ucraina declinano molti e vari aspetti dell’identità femminile, ne colgono sfumature e complessità, valicano i limiti propri e oggettivi della fotografia di nudo, raccontano un’intimità silenziosa e delicata, evocano l’armonia estetica e la sensibilità plastica della statuaria classica, e la fotografia di paesaggio, sono uno straordinario intreccio di fantasia e di realtà, di tensione drammatica e lirismo, espressione di una autentica pulsione vitale.

Ogni personaggio, la cui identità è volutamente celata, appare sospeso in una dimensione atemporale, una crisalide nel suo bozzolo di seta che sembra fluttuare e fluire in una luce lieve e poetica, che accarezza le linee ed esalta l’effetto erotizzante del bagnato, stimola con audacia l’immaginazione dell’osservatore al di là del visibile.

Foto Copyright: Hanna Panchenko – hannapanchenko.com – @hanna_panchenko

Unisciti ad una grande community
segui OBJECTS.

Recommended Posts

Leave a Comment

Start typing and press Enter to search