“Calea”, il libro fotografico di Alexia Colombo

ArtobjectsPhotography

Alexia Colombo

Dopo tempi di pandemia ed isolamento sociale, di un’arte fruibile solo per via telematica, ci sono stati artisti che hanno trovato il loro sfogo creativo al di fuori del mondo digitale. Cogliendo questo grande stallo per sviscerare la propria intimità in modo tangibile, tra i silenzi e le pause, di un caotico mondo da riscoprire.

Da questa intimità, ombrosa e carnale, nasce il progetto fotografico di Alexia Colombo intitolato “Calea”, “l’erba dei sogni, impiegata dagli sciamani per raggiungere uno stadio onirico vivido e lucido”.

“Calea” supportabile attraverso una campagna crowdfounding, promossa dalla piattaforma digitale Selfself Books, raccoglie una serie di ritratti, paesaggi e still life floreali, espressione di un intimismo dai toni suggestivi e, talvolta, perturbanti.

Si tratta di una fotografia che si muove intorno ad un acuto simbolismo, forte di una soggettività che annulla la distanza tra fotografo e modello.

Attraverso la fotografia dell’artista, il corpo femminile è colto in una pluralità di rappresentazioni, esteticamente affini eppure così distinte. I corpi sono vivi, giovani e carnali, spiati e osservati mentre sono immersi nell’ambiente naturale, in una quotidianità senza costruzioni, talvolta sgranati nei lineamenti e ridotti ad evocazioni.

Le sue fotografie, che rivelano un talento innato per la composizione, sono realizzate unicamente in analogico, senza l’uso di filtri e postproduzione digitale, restando indefinite tra la realtà e l’immaginazione, evocando desideri che invitano l’osservatore a varcare la soglia dell’intimo e dell’indicibile.

Con piglio voyeuristico, Alexia fa della fotografia il mezzo per accorciare la distanza tra desiderio e realtà, tra occhio e buco della serratura.

Ciò che è importante per me è che i miei lavori possano sedurre l’osservatore con tutti i loro difetti e pregi, rivelando così l’autentica bellezza della vita, della femminilità, della sessualità, delle pulsioni carnali e inconsce che caratterizzano ogni singolo essere umano.

Alexia Colombo

Sostieni il libro di Alexia Colombo su selfselfbooks.com/celea

Foto Copyright: Alexia Colombo – @xelaflame – @_caart – @magdalexx

Unisciti ad una grande community
segui OBJECTS.
Tag: Sensuality, Portraits, Alexia Colombo.
Correlati
Il malinconico tormento nelle opere di Alexia Colombo

Il malinconico tormento nelle opere di Alexia Colombo

Scopri altri post
"The Lonely Astronaut", una serie fotografica di Karen Jerzyk

“The Lonely Astronaut”, una serie fotografica di Karen Jerzyk

"Vexconcav", i corpi scultorei di Lovis Ostenrik

“Vexconcav”, i corpi scultorei di Lovis Ostenrik

Isabelle Wenzel, una fotografa acrobata

Isabelle Wenzel, una fotografa acrobata

Mythos, le visioni sfuocate di Tami Bone

Mythos, le visioni sfuocate di Tami Bone

Gli still life culinari di Mikkel Jul Hvilshøj

Gli still life culinari di Mikkel Jul Hvilshøj

L'infrangersi delle onde di Ray Collins

L’infrangersi delle onde di Ray Collins

Leggi e guarda tutto il resto nelle categorie Designobjects, Artobjects, Fashionobjects, Archiobjects, Ecoobjects e Lifeobjects.

Iscriviti alla newsletter

Ho letto la Privacy policy e acconsento al trattamento dei dati