Tra fotografia e collage, le opere di Anthony Gerace

ArtobjectsArt

Anthony Gerace è un artista canadese residente a Londra. Il suo lavoro si focalizza sulla decostruzione e ricostituzione dell’immagine attraverso la realizzazione di collages composti da fotografie e materiale vintage recuperato.

Le opere di Gerace, se sul piano estetico e per stile ammiccano ai movimenti d’avanguardia di inizio Novecento e alla fotografia americana degli anni Settanta, ci suggeriscono, tuttavia, che l’autore ha ben appreso la lezione del passato e l’ha fatta propria, svecchiando una forma d’arte che, al contrario, pare inserirsi alla perfezione nella dialettica contemporanea.

Quella dell’artista di Toronto è un’espressione artistica complessa e sfaccettata, così come sfaccettate risultano le sue figure e i suoi paesaggi, frazionati in tanti piccoli piani e tasselli, per divenire e significare qualcosa d’altro rispetto alla loro connotazione di partenza, sollevando una riflessione sullo scorrere del tempo che inevitabilmente deteriora tutte le cose.

Collage is, traditionally, a medium resistant to systems. The overarching conceit of the form, that of taking images of the past and reconfiguring them into new artworks, seems counter to the idea of seriality, either mathematical or geometric or aesthetic or conceptual, and impossible to systematise. I’ve begun to think of collage in terms of typology, trying to see how pliant a rigid system can become through repetition. Seeing how, and if, meaning can be derived with and through minimal change. Seeing if doing the same thing over and over is a strategy or a cul de sac or neither or both. Seeing what it means to make the same image using different sources.

Anthony Gerace

Foto Copyright: Anthony Gerace – a-gerace.com@anthonywgerace

Unisciti ad una grande community
segui OBJECTS.
Tag: Collage, Anthony Gerace.
Articolo di Alessia Cortese

Alessia Cortese

Fotografa freelance. Aspirante giramondo. Perdutamente innamorata di Max Ernst, Jane Austen e Georgia O'Keeffe. La musica è il mio pane quotidiano.

Scopri altri post
Il corpo femminile secondo Sasha Podgurska

Il corpo femminile secondo Sasha Podgurska

Tra realismo e surrealismo, le opere mixed media di Daniel Horowitz

Tra realismo e surrealismo, le opere mixed media di Daniel Horowitz

Il fotorealismo monocromatico di Marta Penter

Il fotorealismo monocromatico di Marta Penter

Il cibo come metafora della società dei consumi, nelle fotografie di James Ostrer

Il cibo come metafora della società dei consumi, nelle fotografie di James Ostrer

Guy Catling reinventa la storia con i suoi collages floreali

Guy Catling reinventa la storia con i suoi collages floreali

Gli autoritratti afro di Lina Iris Viktor

Gli autoritratti afro di Lina Iris Viktor

Leggi e guarda tutto il resto nelle categorie Designobjects, Artobjects, Fashionobjects, Archiobjects, Ecoobjects e Lifeobjects.

Iscriviti alla newsletter

Ho letto la Privacy policy e acconsento al trattamento dei dati