Swan Pack: Puma conquista il New York City Ballet

FashionobjectsFashion

Il nuovo obbiettivo di Puma è far ricredere tutti coloro che non considerano la danza uno sport.

Le ballerine sono atlete a tutti gli effetti: seguono una disciplina ferrea, si esercitano per ore davanti allo specchio e provano fino allo stremo un unico movimento pur di ottenere un’esecuzione impeccabile e, allo stesso tempo, personale. La pressione è tanta nel loro mondo, così come la competizione, per questo hanno bisogno di essere sempre energiche e concentrate.

Swan Pack

Chi, meglio delle ballerine del New York City Ballet, poteva incarnare lo spirito di femminilità, tenacia e intraprendenza espresso dalla nuova capsule Swan Pack? Puma è diventato official off-stage active wear partner della compagnia e ha fatto di due Professional Dancer di quest’ultima le testimonial per la nuova campagna pubblicitaria #DOYOU.

In due mini video, Mimi Staker e Olivia Boisson parlano di come la danza sia in grado di temprare il carattere e mettere alla prova le proprie (in)sicurezze. Anche con le vesciche ai piedi e il morale a terra, bisogna sempre andare avanti, affinare la tecnica e tendere il più possibile alla perfezione.

There’s a lot of sacrifices that you have to make. No matter what your goals are, you have to have passion and you have to have love – spiega Mimi.

Swan Pack

«Coraggiosa, sicura, determinata e gioiosa», così Adam Petrick, Global Brand & Marketing Director, ha descritto la nuova donna secondo Puma.

Per lei, il noto marchio di abbigliamento sportivo ha pensato a una collezione che verte sugli opposti. La dualità tra bianco e nero, come quella tra Yin e Yang, va ad evidenziare la profonda compatibilità che esiste tra elementi apparentemente contrastanti. Così nella danza la delicatezza dei movimenti e la potenza muscolare si fondono inevitabilmente, completandosi, dando vita a performance sempre emozionanti.

Forte ed elegante come un cigno che si libera in volo, è la nuova capsule di Puma. I materiali altamente elasticizzati e traspiranti rendono i capi adatti anche agli allenamenti più lunghi e faticosi (le ballerine del New York City Ballet arrivano a esibirsi per dodici ore consecutive), garantendo comfort e dinamicità nell’attività sportiva senza rinunciare all’estetica.

Stampe piumate, inserti semi trasparenti e tessuti iridescenti donano immancabili tocchi glamour e rendono abiti e accessori perfetti per una meritata uscita post allenamento, per andare a rifocillarsi o prendere semplicemente un boccata d’aria fresca in attesa del prossimo spettacolo.

Foto Copyright: elle.com

Unisciti ad una grande community
segui OBJECTS.
Articolo di Camilla Piccardi

Camilla Piccardi

Un’anima artistica e, in quanto tale, costantemente attratta dalla bellezza in ogni sua forma. Le vengono bene due cose: scrivere e i muffin. Ama le grandi città, i tacchi alti e avere sempre la risposta pronta.

Scopri altri post
Il lato ironico della moda, le fotografie di Loïc Zhao

Il lato ironico della moda, le fotografie di Loïc Zhao

Le dark ladies di Laura Laine

Le dark ladies di Laura Laine

Oltre la moda, le magiche visioni di Vicki King

Oltre la moda, le magiche visioni di Vicki King

La bellezza nel dettaglio, la fotografia di moda delle gemelle Posternak

La bellezza nel dettaglio, la fotografia di moda delle gemelle Posternak

Vedas, la moda concettuale di Cope and Arnold

Vedas, la moda concettuale di Cope and Arnold

Dalla musica alla moda. Le illustrazioni di Melody Hesaraky

Dalla musica alla moda. Le illustrazioni di Melody Hesaraky

Leggi e guarda tutto il resto nelle categorie Designobjects, Artobjects, Fashionobjects, Archiobjects, Ecoobjects e Lifeobjects.

Iscriviti alla newsletter

Ho letto la Privacy policy e acconsento al trattamento dei dati