Studio Nendo x Jil Sander: innovazione tra rifrazioni e stampe

FashionobjectsFashion

Studio Nendo x Jil Sander

Racchiudere la frazione di un universo dal gusto onirico in una scatola per riprodurla infinite volte, con risvolti sempre nuovi e applicazioni inaspettate.

È quello che ha fatto Nendo in collaborazione con Jil Sander: la capsule ideata dal binomio creativo, che unisce il design contemporaneo di Oki Sato al minimalismo della stilista tedesca.

Si chiama Objectextile ed è composta da cinque stampe frutto della combinazione tra luci e ombre e di un triplice passaggio di dimensionalità.

Studio Nendo x Jil Sander

All’interno di una struttura cubica sono stati montati degli oggetti di varie forme e dimensioni, tutti di un bianco purissimo (una fitta trama di filo, dei coni fluttuanti, piccoli cubi aggrovigliati, forme tipiche del camouflage in parte chiare e in parte opache, una moltitudine di pilastri piatti posti in verticale), dalla cui fotografia moltiplicata in serie avranno origine i pattern.

Proprio per via della limpidezza del colore e della pulizia delle composizioni, è l’illuminazione a occupare il ruolo centrale, infatti un minimo spostamento della sorgente o del punto focale dell’obbiettivo crea ombre e sovrapposizioni nuove e, dunque, nuove fantasie.

Dalla tridimensionalità del modellino si passa alla bidimensionalità dell’immagine che viene scattata e impressa su tessuto, per poi convertirsi nuovamente alla tridimensionalità attraverso la creazione dell’abito, vantando un avanguardismo immaginifico e progettuale senza precedenti.

Il gioco di riverberi e conversioni di Objectextile fonde il know how di una serie di linguaggi artistici che convergono in una collezione dall’allure raffinata e ricercata allo stesso tempo.

Un’eleganza nuova, che miscela la piacevolezza visiva finale a un processo realizzativo inaspettato e affascinante.Foto Copyright: Nendo

Unisciti ad una grande community
segui OBJECTS.
Tag: Milano, Nendo.
Articolo di Camilla Piccardi

Camilla Piccardi

Un’anima artistica e, in quanto tale, costantemente attratta dalla bellezza in ogni sua forma. Le vengono bene due cose: scrivere e i muffin. Ama le grandi città, i tacchi alti e avere sempre la risposta pronta.

Scopri altri post
Il lato ironico della moda, le fotografie di Loïc Zhao

Il lato ironico della moda, le fotografie di Loïc Zhao

Le dark ladies di Laura Laine

Le dark ladies di Laura Laine

Oltre la moda, le magiche visioni di Vicki King

Oltre la moda, le magiche visioni di Vicki King

La bellezza nel dettaglio, la fotografia di moda delle gemelle Posternak

La bellezza nel dettaglio, la fotografia di moda delle gemelle Posternak

Vedas, la moda concettuale di Cope and Arnold

Vedas, la moda concettuale di Cope and Arnold

Dalla musica alla moda. Le illustrazioni di Melody Hesaraky

Dalla musica alla moda. Le illustrazioni di Melody Hesaraky

Leggi e guarda tutto il resto nelle categorie Designobjects, Artobjects, Fashionobjects, Archiobjects, Ecoobjects e Lifeobjects.

Iscriviti alla newsletter

Ho letto la Privacy policy e acconsento al trattamento dei dati