Storie di paesaggi e di memorie. Ilaria Franza e il racconto della sua opera completa

Storie di paesaggi e di memorie. Ilaria Franza e il racconto della sua opera completa

Paesaggi interiori. E’ così che si chiama la mostra personale inaugurata il 10 marzo a Monza presso l’ARC Gallery in via Spalto Piodo 10. L’artista in questione è Ilaria Franza, una giovane donna originaria del Lago d’Orta che lavora fra il lago e la città di Milano alla ricerca costante della sua dimensione.

Ilaria lavora solo con il sole e le sue opere durano per tutto l’arco della giornata, dall’alba al tramonto. Potremmo effettivamente parlare di un vero e proprio ciclo che si ripete ogni volta con risultati diversi e inediti.

Solare ed entusiasta Ilaria sofferma l’attenzione del visitatore sulla ricerca, costante, che effettua nel suo più intimo modo di essere.

I soggetti che rappresenta sono infatti paesaggi, tema a lei molto caro, della sua memoria, che riaffiorano dai ricordi.

Frammenti di vita, immagini preziose e insostituibili che la raccontano in maniera profonda e che creano un filo, invisibile, fra la sua natura e quella delle sue tele.

Realizzate utilizzando le mani, l’acqua e la terra, le sue opere sono un pullulare di colori, accordi, sinfonie e incontri. Il colore è sicuramente un protagonista importante che, a seconda del paesaggio, si compone sulla tela in maniera diversa, seguendo ogni volta nuove forme e nuove dilatazioni.

Colui che si trova davanti le opere viene immerso all’interno di una bolla silenziosa, felice, all’interno della quale ogni elemento si trova in accordo con gli altri.

Foto Copyright: Ilaria Franza, ilariafranza.com – Francesca Longoni, @francilongoni

Unisciti ad una grande community
segui OBJECTS.

Recent Posts

Leave a Comment

Start typing and press Enter to search