Rifugio Oberholz, l’architettura-cannocchiale tra le Dolomiti

rifugio-oberholz-1

William Blake scriveva che quando le montagne e gli uomini si incontrano succedono grandi cose, e parlando di architettura, non poteva avere più ragione.

Stiamo parlando del piccolo capolavoro firmato Pichler e Mikolajcak che si trova a 2096 m a Oberegghen sulle Dolomiti.

I due architetti, vincitori del concorso, sono stati premiati per il connubio, quasi poetico fra architettura e paesaggio.

Il dialogo fra i due elementi è suggerito anche dai materiali, esclusivamente naturali, che sono stati utilizzati decretando il rifugio come un vero e proprio esempio di eco-sostenibilità.

Il legno, locale, rimando alle tipiche baite di montagna contrasta il calcestruzzo poroso, tecnologico, frutto di una certa attenzione per le superfici e per la sensazione tattile, che di sicuro viene richiamata.

La sensazione che pervade il visitatore (o lo sciatore) è quella di continuità fra l’architettura e il profilo delle montagne retrostanti. Entrando ci si può sentire in comunione con il panorama, mozzafiato, che circonda il rifugio e che è godibile dalle tre grandi vetrate che si aprono su di esso.

Compositivamente parlando si individuano immediatamente i grandi aggetti delle tre verande che ospitano gli spazi del ristorante, al’innesto fra le tre invece, quasi ad indicare il cuore pulsante del rifugio, vi è una zona relax attorno al camino che si incastra nella grande parete in calcestruzzo.

L’intera struttura è costituita da travature lignee, lasciate a vista negli spazi interni con l’intento di donare alla geometria curvilinea un impatto spaziale ancor più deciso.

– Pichler e Mikolajcak

Le tre “pockets” sono l’elemento caratterizzante dell’architettura che si eleva con una copertura a falde, a richiamare le montagne forse, o forse a ricordare la forma di una casa perché è quella la sensazione che il rifugio suggerisce, seduti al tavolo, vicino al camino, abbracciati dal legno e circondati dalla neve.

Foto Copyright: oberholz.com – @francilongoni

Unisciti ad una grande community
segui OBJECTS.

Recent Posts
Comments
  • Fumagalli Stefania
    Rispondi

    Un articolo veramente coinvolgente, invoglia ad intrapprendere un viaggio per la visione del rifugio.

Leave a Comment

Start typing and press Enter to search