“Rede Social”, arte partecipata a Palazzo Strozzi

LifeobjectsCulture

“Rede Social”, arte partecipata a Palazzo Strozzi

Nella cornice di Palazzo Strozzi, una delle massime espressioni dell’architettura rinascimentale fiorentina, va in scena Beyond Performance, progetto patrocinato dalla Fondazione Palazzo Strozzi, dalla Fondazione CR Firenze e dall’Osservatorio per le Arti Contemporanee, a cura di Alberto Salvadori, una serie di interventi in situ di tre artisti contemporanei, che propongono nuovi approcci sull’idea di performance.

Dal 12 aprile al 12 maggio 2019, negli spazi della Strozzina, Cally Spooner ha presentato “And You Were Wonderful, On Stage, un’installazione audio e video in cui il pubblico è stato chiamato a prendere parte a un’ironica riflessione su realtà e finzione, mentre l’artista Mario García Torres, nello stesso periodo, ha ideato “Falling Together in Time, un’opera tra video, musica, pittura e azioni performative. Atto conclusivo della rassegna, nel cortile di Palazzo Strozzi, dal 16 maggio al 14 luglio 2019, è “Rede Social” del collettivo brasiliano Opavivará.

“Rede Social”, arte partecipata a Palazzo Strozzi

Oltre la concezione dominante del pubblico come osservatore e fruitore passivo dell’opera d’arte, con un approccio artistico sperimentale e interdisciplinare, che coinvolge il visitatore in maniera diretta nel processo creativo, Opavivará! ha realizzato un’enorme e coloratissima amaca di oltre dieci metri, un lavoro interattivo e partecipato, una forma inedita di arte relazionale e pubblica, promuovendo una concezione nuova dello spazio urbano come luogo di esperienza condivisa

Ispirata alla cultura brasiliana, “Rede Social” è luogo d’incontro e di divertimento, può accogliere, con accesso gratuito, fino a un massimo di dodici persone che possono fruire liberamente dell’opera, e socializzare e interagire con gli altri ospiti e con il contesto, muovendosi all’interno del suo spazio, con la possibilità di osservare l’impianto architettonico del palazzo da un punto di vista curioso e insolito.

“Rede Social”, arte partecipata a Palazzo Strozzi
“Rede Social”, arte partecipata a Palazzo Strozzi
“Rede Social”, arte partecipata a Palazzo Strozzi
“Rede Social”, arte partecipata a Palazzo Strozzi
“Rede Social”, arte partecipata a Palazzo Strozzi
“Rede Social”, arte partecipata a Palazzo Strozzi

Foto Copyright: Palazzo Strozzi, palazzostrozzi.org – Opavivará!, opavivara.com

Unisciti ad una grande community
segui OBJECTS.
Tag: Palazzo Strozzi.
Articolo di Alessia Cortese

Alessia Cortese

Fotografa freelance. Aspirante giramondo. Perdutamente innamorata di Max Ernst, Jane Austen e Georgia O'Keeffe. La musica è il mio pane quotidiano.

Scopri altri post
“ROAST 2020. GO”. La campagna di Twitter per esorcizzare l’anno del terrore

“ROAST 2020. GO”. La campagna di Twitter per esorcizzare l’anno del terrore

"Fa balla l’oeucc" di Erika Zolli. Una caccia all’opera d’arte per i piccoli negozi di Milano

“Fa balla l’oeucc” di Erika Zolli. Una caccia all’opera d’arte per i piccoli negozi di Milano

Per quanto strano ti senta dentro, non sei solo. Il corto di Catherine Prowse che esorcizza l'ansia

Per quanto strano ti senta dentro, non sei solo. Il corto di Catherine Prowse che esorcizza l’ansia

Gli insegnamenti della Mucca Viola di Seth Godin

Gli insegnamenti della Mucca Viola di Seth Godin

La solitudine dei portieri in un corto narrato da Bob Wilson

La solitudine dei portieri in un corto narrato da Bob Wilson

L'empatia degli spazi, il nostro essere nel mondo

L’empatia degli spazi, il nostro essere nel mondo

Leggi e guarda tutto il resto nelle categorie Designobjects, Artobjects, Fashionobjects, Archiobjects, Ecoobjects e Lifeobjects.

Iscriviti alla newsletter

Ho letto la Privacy policy e acconsento al trattamento dei dati