Quando i rifiuti diventano arte, le sculture di Leonardo Drew

You can make art from anything. This is what it’s all about. In the end, I learned that, for a fact, art exists in you. Just do it!

– Leonardo Drew

Leonardo Drew, artista di rilievo, tra le personalità più significative nel panorama internazionale contemporaneo, dalla metà degli anni Ottanta si dedica alla scultura e alla ricerca sperimentale su materiali non esteticamente rilevanti, oggetti d’uso comune, poveri e di scarto, privati della loro funzionalità naturale, manipolati e “promossi alla dignità di oggetti d’arte”.

La materia ha un ruolo nodale nell’opera di Drew: partendo dalla ricerca di objets trouvé, in natura, per strada, nelle discariche, l’artista sottopone i materiali recuperati – legno, ferrivecchi arrugginiti, cartone, imballi di plastica, stracci, e persino, come nell’opera n. 8, pelle animale, piume, il teschio di un procione e un uccello morto – a un processo di invecchiamento “indotto”, riproducendo in studio fenomeni di ossidazione e di combustione; in seguito, adoperando come matrice una struttura a griglia, unisce questi oggetti trasfigurati in assemblages astratti, in grandi arazzi tridimensionali, che emulano le scomposizioni cubiste o le tele sgocciolanti di Pollock.

L’operato creativo di Drew, che mostra chiari riferimenti stilistici e concettuali al Minimalismo, all’Arte Povera e all’Espressionismo Astratto, incarna una profonda riflessione sulla natura ciclica dell’esistenza, sulla forza trasformativa del tempo, sull’idea archetipa di vita – morte – vita, che nelle sue opere, intime e monumentali, si traduce nel linguaggio simbolico dell’upcycling della materia “rifiutata”, di oggetti di scarto che, nelle sue mani, subiscono un rinnovamento, una rifioritura, acquisendo uno status artistico, un diverso aspetto, un nuovo e più forte valore semantico.

Leonardo Drew è nato nel 1961 a Tallahassee, in Florida, ed è cresciuto a Bridgeport, nel Connecticut. Attualmente vive e lavora a Brooklyn, a New York.

Le sue opere sono state esposte a livello internazionale e sono incluse in numerose collezioni pubbliche, tra le altre, al Metropolitan Museum of Art di New York, al Museo Solomon R. Guggenheim, di New York, al Museum of Contemporary Art, di Los Angeles; al Museo Hirshhorn e Sculpture Garden, di Washington DC, e al Tate Modern, di Londra.

Foto Copyright: Kensuke Koike – kensukekoike.com – Copertina, Joshua White

Unisciti ad una grande community
segui OBJECTS.

Recommended Posts

Leave a Comment

Start typing and press Enter to search