Pittura e fotografia, le visioni fantastiche di Patrick Gonzales

ArtobjectsArt

Molta della creatività della fotografia risiede nell’infinita gamma di risultati che il fotografo può ottenere, a partire da una rappresentazione pressoché esatta del soggetto fino alla sua interpretazione più libera, attraverso un “distacco dalla realtà” assolutamente soggettivo.

–  Ansel Adams

Nell’opera di Patrick Gonzales si può cogliere, con estrema esattezza, il concetto espresso dal celebre fotografo americano, nel libro “Il negativo”.

La produzione artistica di Gonzales è un esempio eccellente di fotografia creativa.

L’artista d’oltralpe supera l’oggettività del mezzo fotografico come pura registrazione del visibile, esplora le illimitate possibilità espressive della fotografia, per offrire all’osservatore una traduzione personalissima del mondo; non un’immagine naturalistica, facsimile del “vero”, quanto piuttosto una visione idealizzata della realtà, l’espressione di un sentimento, una proiezione falotica, poetica, onirica, che sboccia da un intreccio sincretico di stili e di tecniche, di segni e di simboli iconografici, accordati secondo un senso estetico originale e riconoscibile.

Gonzales altera le fotografie con interventi di digital painting, conferendo alle sue immagini un’evidente matrice pittorica; un corpus di opere, d’inusuale raffinatezza che, sfidando i tempi e le mode, si riferisce a pratiche artistiche di altre epoche.

Le opere di Gonzales tendono a essere somiglianti più a dipinti che a fotografie: sono delicatissime, caliginose, diafane, di un bianco e nero sfumato, dai toni morbidi, possiedono la tenue evanescenza delle talbotipie, e chiari rimandi al pittorialismo della fine del XIX secolo.

Una luminosità metafisica, ultraterrena, inonda la scena e l’enfatizza, carezza i personaggi, messi in posa all’interno di composizioni sognanti e misteriosamente allegoriche: un parterre di modelli, d’una bellezza d’altri tempi, che sembrano venir fuori dalle pagine di un racconto fantasy o dalla tela di un pittore surrealista.

Nato a Miggenes, in Francia, Patrick Gonzales vive e lavora a Digione. Ha esposto le sue opere in numerose mostre personali e collettive, in Europa, in Asia e negli Stati Uniti d’America.

Foto Copyright: Patrick Gonzales – patrickgonzales.net

Unisciti ad una grande community
segui OBJECTS.
Tag: Surrealism, Patrick Gonzales.
Articolo di Alessia Cortese

Alessia Cortese

Fotografa freelance. Aspirante giramondo. Perdutamente innamorata di Max Ernst, Jane Austen e Georgia O'Keeffe. La musica è il mio pane quotidiano.

Scopri altri post
Oltre la fotografia, le opere di Ina Jang

Oltre la fotografia, le opere di Ina Jang

L’incomunicabilità dell’uomo contemporaneo nella pittura di Tony Toscani

L’incomunicabilità dell’uomo contemporaneo nella pittura di Tony Toscani

L'estate in Costa Azzurra di Quentin Monge

L’estate in Costa Azzurra di Quentin Monge

I ritratti a biro di Mark Powell

I ritratti a biro di Mark Powell

Il nudo nella pittura di Johnny Morant

Il nudo nella pittura di Johnny Morant

La pittura fotorealistica di Joshua Suda

La pittura fotorealistica di Joshua Suda

Leggi e guarda tutto il resto nelle categorie Designobjects, Artobjects, Fashionobjects, Archiobjects, Ecoobjects e Lifeobjects.

Iscriviti alla newsletter

Ho letto la Privacy policy e acconsento al trattamento dei dati