Perfezioni provvisorie: Roma – Milano, di Mirtha

LifeobjectsCulture

Non cercare scuse, mi dice.
Io non capisco, mi sono persa nella conversazione.
Mi sono persa tra l’odore della fine del weekend, quello di sudore e quello delle pizzette romane che la gente si è portata su questo treno veloce senzafermate tratta romamilano.
La domenica sera.
Sono schiacciata in uno scomodissimo posto finestrino con addosso il cappotto la felpa quattro libri.
Non ho nemmeno avuto il tempo di sistemarmi.
Avevano tutti fretta. Dico, quando sono salita. Avevano tutti fretta di salire.
Un po’ per l’aria rigorosa di Milano che già mentre varchi la soglia di Romatermini ti entra nelle narici, un po’ per evitare di cambiare idea e – al fischio del capotreno – decidere di rimanerci a Romatermini.
Al posto di salire su quel maledetto treno.
E tornare a Milano.
Dammi un buon motivo per continuare a parlare con te, dice.
Non ne ho.
Non ne ho mai avuti – e lo sai.
La tratta romamilano mi schiaccia sempre. Mi faccio il viaggio con la schiena appiccicata al sedile, il ginocchio piegato tra la pancia e il tavolino, con il piede appoggiato sotto la coscia.
Guardo fissa il buio fuori dal finestrino.
Leggo il libro che mi hai detto di leggere e che non so se mi piace.
Come tornare.
Non so mai se mi piace.
Non lo so mai.
A te piace tornare?
Ma dove?
A casa
Da dove?
Dai posti
Ma che ne so, dipende.
Da cosa?
Mi stai facendo il gioco delle domande?
No che non lo sto facendo, il gioco delle domande.
Io odio e amo tornare.
Ma in realtà odio e amo un sacco di cose.
Come tornare.
A te piace tornare?
Ancora?
Si, sempre.
Si mi piace tornare. Quando torno da te.

Unisciti ad una grande community
segui OBJECTS.
Tag: Perfezioni provvisorie.
Articolo di Mirtha

Mirtha

Non siamo mai più fedeli a noi stessi di quando siamo incoerenti.

Scopri altri post
“ROAST 2020. GO”. La campagna di Twitter per esorcizzare l’anno del terrore

“ROAST 2020. GO”. La campagna di Twitter per esorcizzare l’anno del terrore

"Fa balla l’oeucc" di Erika Zolli. Una caccia all’opera d’arte per i piccoli negozi di Milano

“Fa balla l’oeucc” di Erika Zolli. Una caccia all’opera d’arte per i piccoli negozi di Milano

Per quanto strano ti senta dentro, non sei solo. Il corto di Catherine Prowse che esorcizza l'ansia

Per quanto strano ti senta dentro, non sei solo. Il corto di Catherine Prowse che esorcizza l’ansia

Gli insegnamenti della Mucca Viola di Seth Godin

Gli insegnamenti della Mucca Viola di Seth Godin

La solitudine dei portieri in un corto narrato da Bob Wilson

La solitudine dei portieri in un corto narrato da Bob Wilson

L'empatia degli spazi, il nostro essere nel mondo

L’empatia degli spazi, il nostro essere nel mondo

Leggi e guarda tutto il resto nelle categorie Designobjects, Artobjects, Fashionobjects, Archiobjects, Ecoobjects e Lifeobjects.

Iscriviti alla newsletter

Ho letto la Privacy policy e acconsento al trattamento dei dati