New York negli anni ’60 fotografata da Evelyn Hofer

ArtobjectsPhotography

Queensboro Bridge, New York 1964

Il fascino intramontabile di una delle città più fotografate del mondo, vista sotto la lente della fotografa indipendente di origine tedesca Evelyn Hofer (21 gennaio 1922 – 2 novembre 2009).

Artista conosciuta nel panorama fotografico per la sua ritrattistica sensibile e realista allo stesso tempo, definita dal famoso critico d’arte Hilton Kramer “Il fotografo sconosciuto più famoso d’America” .

In realtà, tutto ciò che noi fotografi fotografiamo siamo noi stessi nell’altro – tutto il tempo.

Evelyn Hofer

Uno sguardo fugace a New York City e i newyorkesi negli stupendi anni ’60, celebrati nel libro Evelyn Hofer: New York.

Foto Copyright: Evelyn Hofer

Unisciti ad una grande community
segui OBJECTS.
Tag: Portraits, New York.
Articolo di Andrea Ebbi

Andrea Ebbi

Artista, designer e fondatore di Objects. Il futuro è tutto da scrivere

Scopri altri post
La cultura afroamericana nella fotografia concettuale di Michael Amofah

La cultura afroamericana nella fotografia concettuale di Michael Amofah

Le case solitarie sugli appennini di Vincenzo Pagliuca

Le case solitarie sugli appennini di Vincenzo Pagliuca

Storia di un matrimonio, Dream Away di Michael N. Northrup

Storia di un matrimonio, Dream Away di Michael N. Northrup

Isolamento, leggerezza, perdizione. La bellezza della solitudine con Minh T.

Isolamento, leggerezza, perdizione. La bellezza della solitudine con Minh T.

Gli autoritratti deformati di Luciana Urtiga

Gli autoritratti deformati di Luciana Urtiga

La più grande miniera di rame in Europa fotografata da Tom Hegen

La più grande miniera di rame in Europa fotografata da Tom Hegen

Leggi e guarda tutto il resto nelle categorie Designobjects, Artobjects, Fashionobjects, Archiobjects, Ecoobjects e Lifeobjects.

Iscriviti alla newsletter

Ho letto la Privacy policy e acconsento al trattamento dei dati