Lo street artist ambientalista Bordalo II apre Attero

ArtobjectsArt

Lo street artist portoghese Bordalo II, conosciuto in tutto il mondo per i suoi maestosi murales assemblati con rifiuti, apre le porte del suo mondo in un magazzino abbandonato di Lisbona.

Con oltre 8.000 visitatori, nella sua prima settimana, “Attero” ha aperto lo scorso 4 novembre e durerà fino al 26 novembre 2017.Un’arte fatta di riuso e assemblaggio, che recupera ciò che la società scarta come, palstiche, pezzi di automobili, attrezzature industriale e vari detriti trovati spesso nella spazzatura, per riprodurre quello che più c’è di naturale: gli animali.

L’artista nel corso degli anni ha applicato i suoi lavori anche in scale più piccole come, porte, finestre e rivestimenti plastici allargando il suo panorama artistico.

Whether on a large or small scale, his unusual sculptural creations oblige us to question and rethink our own role as actors in this static, consumerist and self-destructive society, which exploits, often in an abusive way, the resources that nature offers us.

-Lara Seixo Rodrigues curatrice di Attero

Foto Copyright: BordaloII

Unisciti ad una grande community
segui OBJECTS.
Tag: Street Art, Bordalo II, Lisbona.
Articolo di Andrea Ebbi

Andrea Ebbi

Artista, designer e fondatore di Objects. Il futuro è tutto da scrivere

Scopri altri post
CRONOPIOS. Intervista a Tommaso Buldini

CRONOPIOS. Intervista a Tommaso Buldini

L'ammissibilità della finzione nell'architettura contemporanea

L’ammissibilità della finzione nell’architettura contemporanea

Il bucato al pascolo di Helga Stentzel

Il bucato al pascolo di Helga Stentzel

Pep Vidal, tra fisica e estetica

Pep Vidal, tra fisica e estetica

Arte e femminismo, le opere di Shary Boyle

Arte e femminismo, le opere di Shary Boyle

Fotografia, puzzle e origami. I ritratti di Alma Haser

Fotografia, puzzle e origami. I ritratti di Alma Haser

Leggi e guarda tutto il resto nelle categorie Designobjects, Artobjects, Fashionobjects, Archiobjects, Ecoobjects e Lifeobjects.

Iscriviti alla newsletter

Ho letto la Privacy policy e acconsento al trattamento dei dati