Le tele appese di Tadao Cern

ArtobjectsArt

Dalle sperimentazioni al Bauhaus con la ciniglia, il cellophane e la seta artificiale, ai sacchi di Burri e al vestito di feltro di Beuys, dagli arazzi di Alighiero Boetti ai quadri a maglia di Rosemarie Trocke, fibre, stoffe e filati sono sempre stati al centro dell’interesse dell’arte contemporanea. Nella Fiber Art, detta anche Art Fabric o Texil Art, che affonda le sue radici nelle avanguardie storiche, l’elemento tessile, il medium, incarna l’opera d’arte, è il messaggio, il soggetto, non unicamente il mezzo espressivo.

Nati da memorie fanciullesche, gli Hanging Paintings dell’artista lituano Tadao Cern sono, letteralmente, delle tele sospese, dei quadri-scultura di lana colorata e metallo, un’installazione leggera, fluida, basculante tra le fredde linee geometriche della cornice portante, di gusto minimalista, la morbidezza del tessuto che vi si avvolge, e il dinamismo del colore che ne rompe l’immobilità.

Valicando le barriere tra opera, ambiente e spettatore, il drappo spezza la simmetria del telaio che lo veste, e con un movimento arioso invade lo spazio, e lo riempie, in una dicotomia tra ordine e caos, tra realtà e apparenza, che mutua l’illusionismo pittorico di Velázquez, e il colore puro di Rothko, il colore che non si limita a creare la forma, esso stesso è la forma.

I was missing two aspects in Painting – appropriate portrayal of what we are and true connectivity between the art work and the viewer. I wanted to create paintings that wouldn’t just hang on the wall as a plain visual expression of something that has happened to me or I experienced in any other way.

-Tadao Cern

Foto Copyright: tadaocern

Unisciti ad una grande community
segui OBJECTS.
Tag: Tadao Cern, Fiber Art.
Articolo di Alessia Cortese

Alessia Cortese

Fotografa freelance. Aspirante giramondo. Perdutamente innamorata di Max Ernst, Jane Austen e Georgia O'Keeffe. La musica è il mio pane quotidiano.

Scopri altri post
Agnieszka Nienartowicz, l'opera dentro l'opera

Agnieszka Nienartowicz, l’opera dentro l’opera

Le marine surreali di Joel Rea

Le marine surreali di Joel Rea

“The constructed self”. Genere, identità, appartenenza con Karen Navarro

“The constructed self”. Genere, identità, appartenenza con Karen Navarro

Ricreare dipinti famosi con i sassolini in spiaggia, Justin Bateman

Ricreare dipinti famosi con i sassolini in spiaggia, Justin Bateman

L'arte del legno di Willy Verginer, tra surrealismo e tematiche ambientali

L’arte del legno di Willy Verginer, tra surrealismo e tematiche ambientali

La pittura come espressione dell’Io, i ritratti introspettivi di Danielle McKinney

La pittura come espressione dell’Io, i ritratti introspettivi di Danielle McKinney

Leggi e guarda tutto il resto nelle categorie Designobjects, Artobjects, Fashionobjects, Archiobjects, Ecoobjects e Lifeobjects.

Iscriviti alla newsletter

Ho letto la Privacy policy e acconsento al trattamento dei dati