La storia del pontile di Forte dei Marmi

pontile-di-forte-dei-marmi-1

Quello che potrebbe sembrare solamente un pontile per delle tranquille passeggiate o per degli ingressi in acqua dei surfisti locali, in verità nasconde una storia ben più densa.

Il pontile di Forte dei Marmi venne costruito infatti nella seconda metà dell’Ottocento, precisamente tra il 1876 e il 77, quando Forte dei Marmi era uno snodo cruciale per lo scalo dei marmi. Inizialmente era lungo ben 257 metri e collegava le vicine Alpi Apuane con la rete dei trasporti marittimi.

Successivamente venne allungato nel 1932 fino a circa 290 metri, ma durante la seconda guerra mondiale, nel 1943, venne distrutto dai tedeschi. Ormai diventato un’icona, e un pilastro dell’economia locale, il pontile venne poi ricostruito così come lo conosciamo oggi, in tutti i suoi 275 metri di lunghezza, tra il 1955 e il 1958.

Oggi il pontile di Forte dei Marmi è più che altro un’attrazione turistica e un punto di riferimento per i surfisti, ma nel corso della sua lunga storia ha contribuito in gran parte alla crescita economica della città.

Foto Copyright: Comune di Forte dei Marmi

Unisciti ad una grande community
segui OBJECTS.

Recent Posts

Leave a Comment

Start typing and press Enter to search