La maternità nel progetto fotografico di Annie Wang

ArtobjectsPhotography

S’intitola ‘The Mother as a creator’ il progetto fotografico dell’artista taiwanese Annie Wang, una serie di fotografie, realizzate nell’arco di diciassette anni, che documentano la sua esperienza di madre e di artista. 

Servendosi dell’autoritratto come mezzo concettuale per mettere in discussione gli stereotipi femminili e, in particolare, quelli legati alla maternità, la Wang realizza dal 2001, immagini in bianco e nero che la immortalano, dapprima in dolce attesa, e progressivamente, di anno in anno, insieme a suo figlio. 

Here, I take a family photograph each year of my son and myself, and then the next year, take another image of us in front of the previous picture. Therefore, different layers of my son and I emerge on the same surface after a lengthy accumulation of detail and texture. Different stages of my son and I are overlaid; and from the different pictures, we have created a dialogue with each other in this dimension upon compressed dimension. From within these dimensions will emerge a new depiction/visualization of Motherhood.

Annie Wang

Ogni scatto è stato concepito e realizzato sullo sfondo di quello precedente, a costituire una linea temporale immaginifica che racconta le diverse fasi della vita della Wang, della sua evoluzione come donna, libera e indipendente, nel ruolo di mamma e di lavoratrice, della crescita e del rapporto con suo figlio, da quand’era in fasce fino alla soglia della maggiore età.

Gli scatti di Annie appaiono come piccoli frames di una complessa stratificazione di significati, e di esperienze personali, in cui le altre donne possono riconoscersi. 

This time-tunnel artwork has recorded my different experience of Motherhood and the relationship between my son and I for seventeen years. By doing so, it is easy to compare and observe our growth and development. The most important is that these representations will keep going to use our life and time to undermine the inflexible and stereotypical conventions of Motherhood which in their idealizations seek to allow only a single shallow plane of experience.

Annie Wang

Foto Copyright: Annie Wang – artanniewang.com

Unisciti ad una grande community
segui OBJECTS.
Tag: Portraits, Annie Wang.
Articolo di Alessia Cortese

Alessia Cortese

Fotografa freelance. Aspirante giramondo. Perdutamente innamorata di Max Ernst, Jane Austen e Georgia O'Keeffe. La musica è il mio pane quotidiano.

Scopri altri post
La cultura afroamericana nella fotografia concettuale di Michael Amofah

La cultura afroamericana nella fotografia concettuale di Michael Amofah

Le case solitarie sugli appennini di Vincenzo Pagliuca

Le case solitarie sugli appennini di Vincenzo Pagliuca

Storia di un matrimonio, Dream Away di Michael N. Northrup

Storia di un matrimonio, Dream Away di Michael N. Northrup

Isolamento, leggerezza, perdizione. La bellezza della solitudine con Minh T.

Isolamento, leggerezza, perdizione. La bellezza della solitudine con Minh T.

Gli autoritratti deformati di Luciana Urtiga

Gli autoritratti deformati di Luciana Urtiga

New York negli anni '60 fotografata da Evelyn Hofer

New York negli anni ’60 fotografata da Evelyn Hofer

Leggi e guarda tutto il resto nelle categorie Designobjects, Artobjects, Fashionobjects, Archiobjects, Ecoobjects e Lifeobjects.

Iscriviti alla newsletter

Ho letto la Privacy policy e acconsento al trattamento dei dati