La cultura femminile nella pittura di Thuraya Al-Baqsami

Thuraya Al-Baqsami è una pittrice e scrittrice di calibro internazionale, originaria del Kuwait. È stata una delle prime donne artiste attive nella regione del Golfo, dove ha iniziato a pubblicare i suoi racconti e a esporre le sue opere già dall’adolescenza, a metà degli anni ’60. Ha studiato Belle Arti al Cairo, e conseguito un Master in Illustrazione all’Istituto Surikov di Mosca.

Thuraya possiede uno sguardo delicato e denso di poesia. Fulcro tematico della sua pittura, un’espressione artistica multiforme, ricca ed elegante, che mostra l’interessante miscellanea di motivi arabi, africani e occidentali, è l’identità femminile e la condizione della donna nel mondo islamico, oltre gli stereotipi: le protagoniste dei suoi quadri, che abbiano sul capo un coloratissimo turbante o un hijab nero, possiedono occhi bruni e magnetici, appaiono come regine ieratiche dalla presenza misteriosa, sembrano narrarci favole antiche, ma anche eventi storici e racconti di guerra e di dolore, di intercultura e di multietnicità, con apparente levità e grande efficacia comunicativa, mettendo a nudo una società intrisa di contraddizioni.

All’inizio degli anni ’90, Thuraya ha vissuto l’invasione del Kuwait da parte dell’Iraq di Saddam Hussein, esperienza traumatica che ha influenzato la sua produzione creativa. Suo marito era prigioniero di guerra, e un dipinto del 1992, intitolato “Return of the Parted” raffigura il momento del suo ritorno a casa, l’emozione e la gioia del ricongiungimento con la sua famiglia.

Sono circa un’ottantina le opere di quel periodo che raccontano la violenza e gli orrori del conflitto.

Quello di Thuraya è un repertorio di immagini ricco ed eterogeneo, che comprende materiali e tecniche diverse, olio, pastello, pennarello, serigrafia e ancora, acrilico e acquaforte, e supporti come tela, carta, ma anche pietra e seta, un corpus di opere tra cui si annoverano dipinti policromi dai colori decisi e squillanti, o di contro, caratterizzati da un austero bianco e nero, un connubio intricato di calligrafia, arabesco e disegno geometrico

Thuraya Al-Baqsami ha esposto i suoi lavori in oltre sessanta mostre personali in tutto il mondo, e ha partecipato a numerose collettive. Le sue opere si trovano nelle collezioni del British Museum, dell’UNESCO, del Museum of Human Rights di Ginevra e del Kuwait National Museum, tra gli altri.

Foto Copyright: Thuraya Al-Baqsami – thurayaalbaqsami.com

Unisciti ad una grande community
segui OBJECTS.

Recent Posts

Leave a Comment

Start typing and press Enter to search