Johna Stone e le sue moderne lavoratrici del passato

E’ più facile presentarla così, con un moodboard di immagini tratte dal magazine iMUTE: Johna Shi è la stilista, Johna Stone è il suo brand, dal 2016, a New York.

La sua moda è fatta di elementi grafici, il cerchio ha un valore importante all’interno del suo styling, e non solo…

The circle is the intersection of the beginning, middle, end and this cycle continues on infinitely, never pausing or ending. Through a strategic touch of folding and cutting, one can conjure up different shapes and volumes with a circle.

E’ magica nel combinare linee minimal a tocchi colorati e più “divertenti”. Si ispira alle donne lavoratrici della Seconda Guerra Mondiale, quando queste iniziavano ad indossare abiti comodi e rivoluzionari. L’ispirazione per la sua ultima collezione nasce dall’uniforme delle infermiere di quegli anni.

Le camicie dai colli abbondanti, i tagli oversize e squadrati rendono le gonne sopra al ginocchio e i colori opachi incredibilmente moderni.

La sua estetica, ispirata al circolo infinito delle cose, ne riflette anche la sua persona

The circle is reflective of who I am as an individual and how I am, the sum of all my identities, backgrounds and experiences.

-Johna Stone

Vogue l’ha già addocchiata, Johna ti aspettiamo a Milano…

johna-stone-1

Photo credit

Magazine: iMUTE Magazine

Designer: Johna Shi

Photographer: Danny Roche

Model: Claire De Regge

Unisciti ad una grande community
segui OBJECTS.

Recent Posts

Leave a Comment

Start typing and press Enter to search