Iperrealismo scultoreo, le nuotatrici di Carole A. Feuerman

ArtobjectsArt

Attraverso le mie sculture trasmetto i miei sentimenti sulla vita e sull’arte. Per me è molto più facile esprimere le mie emozioni attraverso la scultura che attraverso le parole. Rappresento la vita interiore di ogni immagine che creo per catturare la passione e la sensualità del mio soggetto. In questo modo, il mio lavoro parla allo spettatore, evocando sia una risposta emotiva che intellettuale.

Carole A. Feuerman

Artista americana di fama internazionale, Carole A. Feuerman è considerata, insieme a Duane Hanson e John D’Andrea, come uno dei massimi esponenti della scultura iperrealista.

Conosciuta in special modo per le sue sculture di nuotatrici, giovani donne atletiche e sorridenti che paiono appena uscite dall’acqua, Feuerman, “la regina del super-realismo”, così definita dallo storico dell’arte John Spike, realizza opere a grandezza naturale ma, anche di piccole dimensioni o di proporzioni colossali, quando si tratta di installazioni di carattere pubblco, adoperando diversi materiali, quali resina, marmo e bronzo.

Attraverso un complesso e lungo processo di lavorazione – dai calchi sulle modelle in carne e ossa, alla finitura pittorica dei più piccoli particolari anatomici – l’artista plasma corpi plastici ricchi di dettagli minuziosi, prova di un altissimo virtuosismo tecnico.

Nata nel 1945 ad Hartford, nel Connecticut, Carole A. Feuerman vive e lavora a New York. Ha conseguito il Bachelor of Fine Arts alla School of Visual Arts nell’East Side Manhattan e, in seguito, ha studiato presso la Hofstra University di New York e alla Temple University di Philadelphia. Dopo l’esordio come illustratrice, si è dedicata in modo particolare alla scultura dalla fine degli anni Settanta. Più volte protagonista della Biennale di Venezia, è stata insignita di numerosi e prestigiosi premi.

Le sue opere sono presenti nelle collezioni private del Senatore Hillary Clinton, della Frederic R. Weisman Art Foundation, del Dr. Henry Kissinger, della Michael Gorbaciov Art Foundation, della Malcolm Forbes Magazine Collection e dello State Hermitage in Russia, e sono esposte in alcuni tra i musei più importanti del mondo, tra cui, il Metropolitan Museum of Art, The State Hermitage, The Fort Lauderdale Museum of Art, The Bass Museum, The Boca Ratum Museum e nella Forbes Magazine Art Collection.

Ftoo Copyright: Carole A. Feuerman – carolefeuerman.com@carolefeuerman

Unisciti ad una grande community
segui OBJECTS.
Tag: Sculptures, Carole A. Feuerman.
Articolo di Alessia Cortese

Alessia Cortese

Fotografa freelance. Aspirante giramondo. Perdutamente innamorata di Max Ernst, Jane Austen e Georgia O'Keeffe. La musica è il mio pane quotidiano.

Scopri altri post
I dipinti futuristici di Victor Fota

I dipinti futuristici di Victor Fota

CRONOPIOS. Intervista a Tommaso Buldini

CRONOPIOS. Intervista a Tommaso Buldini

L'ammissibilità della finzione nell'architettura contemporanea

L’ammissibilità della finzione nell’architettura contemporanea

Il bucato al pascolo di Helga Stentzel

Il bucato al pascolo di Helga Stentzel

Pep Vidal, tra fisica e estetica

Pep Vidal, tra fisica e estetica

Arte e femminismo, le opere di Shary Boyle

Arte e femminismo, le opere di Shary Boyle

Leggi e guarda tutto il resto nelle categorie Designobjects, Artobjects, Fashionobjects, Archiobjects, Ecoobjects e Lifeobjects.

Iscriviti alla newsletter

Ho letto la Privacy policy e acconsento al trattamento dei dati