Il quartiere dei colori nel cuore di Berlino. “Quartier Schützenstraße” di Aldo Rossi

ArchiobjectsArchitecture

Nel pieno centro di Berlino, a pochi passi dalla celebre Potsdamer Platz, c’è un quartiere che non passa inosservato, non solo per l’importanza storica del luogo in cui si trova, ma i colori brillanti dei suoi edifici danno vita ad un’opera d’arte a cielo aperto.

Il progetto, che si presenta come un collage architettonico costituito da 12 differenti edifici, fu concepito dall’Architetto Aldo Rossi, insieme a Marc Kocher, Luca Meda e Massimo Scheurer, agli inizi degli anni ’90 e concluso nel 1998.

Il bisogno di ricostruire una città dilaniata dalla guerra e da poco ricongiunta si unì alla volontà di creare qualcosa non solo necessario alla vita di tutti i giorni, ma anche utile ad immaginare un futuro dai colori più vivi per questa città.

Guardando il blocco di edifici, camminando per il quartiere e alzando il naso all’insù per cogliere ogni prospettiva, quella che si ha è la sensazione di passaggio tra passato, presente e futuro.

Difatti l’Architetto progettò l’edificio inserendo nella composizione architettonica delle facciate sia elementi della tradizione che fossero familiari al popolo tedesco (presente), sia richiami all’epoca rinascimentale – al famoso Palazzo Farnese presente a Roma – (passato), sia componenti strutturali ed estetiche più innovative come il vetro, il ferro ed i brillanti colori degli esterni (futuro).

In questo modo si ha l’impressione di trovarsi davanti ad un insieme di edifici realizzatosi nel corso del tempo e totalmente inserito nel contesto architettonico della città.

L’architettura è la scena fissa delle vicende dell’uomo, carica di sentimenti, di generazioni, di eventi pubblici, tragedie private, di fatti nuovi e antichi

Aldo Rossi

Post e Foto (4 – 5) di Alessandra Belloni – @alessandrabll

Foto Copyright: Fondazione Aldo Rossi – fondazionealdorossi.org

Unisciti ad una grande community
segui OBJECTS.
Tag: Aldo Rossi, Berlino.
Scopri altri post
La cappella ispirata ad un origami nel paesaggio della Spagna centrale

La cappella ispirata ad un origami nel paesaggio della Spagna centrale

Il Panopticon nella prigione francese di Auntun

Il Panopticon nella prigione francese di Auntun

Majara Residence, il residence dei colori nel mare dell’Iran

Majara Residence, il residence dei colori nel mare dell’Iran

Cabine che scompaiono tra gli alberi

Cabine che scompaiono tra gli alberi

Architetture antropomorfe

Architetture antropomorfe

A Folkestone il primo skatepark multipiano al mondo, Holaway Studio

A Folkestone il primo skatepark multipiano al mondo, Holaway Studio

Leggi e guarda tutto il resto nelle categorie Designobjects, Artobjects, Fashionobjects, Archiobjects, Ecoobjects e Lifeobjects.

Iscriviti alla newsletter

Ho letto la Privacy policy e acconsento al trattamento dei dati