“Continuando così, il mondo non avrà più abbastanza ossigeno”

EcoobjectsEarth

Inquinamento atmosferico

Purtroppo non è uno di quei titoli che poi viene smentito nel contenuto dell’articolo, almeno secondo Sergei Petrovskii, professore di matematica applicata presso l’Università di Leicester nel Regno Unito. Il mondo infatti rischia di farsi scivolare tutto, ma proprio tutto di mano.

Mentre governi e istituzioni si sforzano per trovare soluzioni sui cambiamenti climatici e sullo scioglimento dei ghiacciai, il nostro pianeta rischia di diventare inospitale. Il recente studio del professore infatti ha scoperto che un aumento incontrollato della temperatura globale potrebbe portare a ridurre drasticamente la quantità di ossigeno respirabile nell’atmosfera terrestre.

Per approfondire visita takepart

Unisciti ad una grande community
segui OBJECTS.
Tag: Climate Change.
Articolo di Luca Onniboni

Luca Onniboni

Autore e fondatore di Objects., Archiobjects e Marketing For Architects. Esperto in comunicazione e appassionato di Architettura, Design e Marketing. E' anche un consulente, un nuotatore, un motociclista e un instancabile ricercatore

Scopri altri post
Archeoplastica, la raccolta di oggetti del passato per educare all'inquinamento

Archeoplastica, la raccolta di oggetti del passato per educare all’inquinamento

L'acronimo sul perché non crediamo alla crisi climatica

L’acronimo sul perché non crediamo alla crisi climatica

Il Parco sommerso di Baia, un’Atlandide segreta nel mare italiano

Il Parco sommerso di Baia, un’Atlandide segreta nel mare italiano

Wangari Maathai, l'amore per gli alberi a difesa della terra

Wangari Maathai, l’amore per gli alberi a difesa della terra

Le tempeste nei paesaggi rurali americani fotografate da Mitch Dobrown

Le tempeste nei paesaggi rurali americani fotografate da Mitch Dobrown

Come sarebbe mangiarsi le microplastiche?

Come sarebbe mangiarsi le microplastiche?

Leggi e guarda tutto il resto nelle categorie Designobjects, Artobjects, Fashionobjects, Archiobjects, Ecoobjects e Lifeobjects.

Iscriviti alla newsletter

Ho letto la Privacy policy e acconsento al trattamento dei dati