Il corpo umano nei foto-collage di Gustavo Amaral

Gustavo Amaral è un artista brasiliano specializzato in collage fotografici, un corpus di opere di grande coerenza e dalla cifra stilistica riconoscibile, un repertorio di immagini intime e provocatorie, caratterizzate da uno straordinario fervore emotivo.

Fulcro tematico dell’arte di Amaral è la rappresentazione della forma umana: nelle sue opere i corpi, spesso denudati, e dai quali trasuda un impalpabile erotismo, sembrano sottoposti a un processo di scomposizione, di “distruzione iconoclasta”, prima di venire alla luce sotto sembianze diverse, in un ammasso di membra che s’intrecciano sensualmente, come in un amplesso.

Amaral si spinge oltre i confini dell’immaginabile, nelle sue composizioni, un mix di analogico e digitale, di fotografie in bianco e nero con poche incursioni di colore, di carne umana – braccia, gambe, teste – che si unisce inestricabilmente a dettagli architettonici, c’è sempre un filo narrativo originalissimo e un senso di mistero e di inquietudine.

L’artista carioca sperimenta la tecnica e il linguaggio poetico e poliedrico del collage combinando elementi dissonanti, contrappone concetti e contesti in apparenza inconciliabili, per creare foto-collage esteticamente ricercati e realizzati secondo un forte rigore compositivo, associazioni visive nonsense, ai limiti dell’assurdo, di marcato stampo surrealista e dadaista, che ricordano i papier collé di Max Ernst o quelli di Hannah Höch.

L’artista si è laureato in giornalismo nella città di Belo Horizonte, prima di dedicarsi al collage e alla fotografia. Le sue opere sono state esposte in Brasile e in Olanda.

Foto Copyright: Gustavo Amaral – gustavoamaral.art.br

Unisciti ad una grande community
segui OBJECTS.

Recommended Posts

Leave a Comment

Start typing and press Enter to search