I ritratti dell’Africa orientale di Osborne Macharia

ArtobjectsPhotography

Il fotografo keniano Osborne Macharia, attualmente residente in Canada, esplora l’afrofuturismo e la geografia dell’Africa orientale nella serie “Daughters of the Rift“.

Ispirata alla Grande Valle del Rift, che si estende dal nord dell’Eritrea fino al sud del Mozambico, la sua opera riflette sulle attività tettoniche che hanno modellato la regione per millenni.

Attraverso espressive decorazioni di perline, Macharia rappresenta le sfumature della bellezza e della tradizione delle diverse comunità tribali della regione.

Un’espressione artistica che cerca di sfidare la narrativa africana postcoloniale integrando elementi storici, cultura presente e aspirazioni future delle persone di origine africana. Usare la narrativa, la fantasia e la finzione per immaginare una Nuova Africa.

L’afrofuturismo descritto da Osborne Macharia

PHOTOGRAPHER. Osborne Macharia @osborne_macharia

SERIE. Daughters of the Rift

IMAGES © macharia.studio

Unisciti ad una grande community
segui OBJECTS.
Tag: Africa, Portraits, Osborne Macharia.
Articolo di Andrea Ebbi

Andrea Ebbi

Artista, designer e fondatore di Objects. Il futuro è tutto da scrivere

Scopri altri post
L'Autoritratto espresso dall'obiettivo di 10 fotografi contemporanei

L’Autoritratto espresso dall’obiettivo di 10 fotografi contemporanei

La natura nello spazio urbano nelle fotografie di David Goldstein

La natura nello spazio urbano nelle fotografie di David Goldstein

Le bancarelle di tutto il mondo fotografate da Simon Koy

Le bancarelle di tutto il mondo fotografate da Simon Koy

“The Infinity Series” di Bill Armstrong

“The Infinity Series” di Bill Armstrong

“Present Moment Images”, le fotografie in bianco e nero di Tim Smith

“Present Moment Images”, le fotografie in bianco e nero di Tim Smith

“Power and Food”, una serie fotografica di Dan Bannino

“Power and Food”, una serie fotografica di Dan Bannino

Leggi e guarda tutto il resto nelle categorie Designobjects, Artobjects, Fashionobjects, Archiobjects, Ecoobjects e Lifeobjects.

Iscriviti alla newsletter

Ho letto la Privacy policy e acconsento al trattamento dei dati