Gli autoritratti in vasca di Lee Ann Price

ArtobjectsArt

Lee Ann Price

Questi dipinti iperrealisti svelano il rapporto, talvolta travagliato, che alcune persone possono avere con il cibo.

L’artista americana racconta di se stessa astraendosi in alcune scene intime in cui la nudità e l’intimità di un bagno in vasca si mescolano con una sua passata ossessione per il cibo.

Non è infatti un caso che venga affrontato un argomento simile. Lee Ann Price ha infatti raccontato di aver sofferto di disturbi legati all’alimentazione fino all’età di trent’anni. In questo caso è forse riuscita ad esorcizzare quei momenti e quel rapporto in un modo davvero orginale e creativo. Per saperne di più leggi Picame.

Lee Ann Price
Lee Ann Price

Foto Copyright: Lee Ann Price – leepricestudio.com@leepricestudio

Unisciti ad una grande community
segui OBJECTS.
Tag: Pittura, Sensuality, Hyperrealism, Lee Ann Price.
Articolo di Luca Onniboni

Luca Onniboni

Autore e fondatore di Objects., Archiobjects e Marketing For Architects. Esperto in comunicazione e appassionato di Architettura, Design e Marketing. E' anche un consulente, un nuotatore, un motociclista e un instancabile ricercatore

Scopri altri post
Il corpo femminile secondo Sasha Podgurska

Il corpo femminile secondo Sasha Podgurska

Tra realismo e surrealismo, le opere mixed media di Daniel Horowitz

Tra realismo e surrealismo, le opere mixed media di Daniel Horowitz

Il fotorealismo monocromatico di Marta Penter

Il fotorealismo monocromatico di Marta Penter

Il cibo come metafora della società dei consumi, nelle fotografie di James Ostrer

Il cibo come metafora della società dei consumi, nelle fotografie di James Ostrer

Guy Catling reinventa la storia con i suoi collages floreali

Guy Catling reinventa la storia con i suoi collages floreali

Gli autoritratti afro di Lina Iris Viktor

Gli autoritratti afro di Lina Iris Viktor

Leggi e guarda tutto il resto nelle categorie Designobjects, Artobjects, Fashionobjects, Archiobjects, Ecoobjects e Lifeobjects.

Iscriviti alla newsletter

Ho letto la Privacy policy e acconsento al trattamento dei dati