Fotografia, puzzle e origami. I ritratti di Alma Haser

ArtobjectsArt

Artista tedesca di singolare estro creativo, Alma Haser combina la fotografia con la tecnica dell’origami e il collage, per creare opere che superano la bidimensionalità dell’immagine fotografica e le convenzioni estetiche della ritrattistica tradizionale.

Dopo essersi dedicata per lungo tempo all’autoritratto, la Haser ha iniziato a sperimentare nuovi modi di fare fotografia, realizzando ritratti e nature morte dall’aspetto conturbante, composizioni caleidoscopiche fatte di figure scomposte e piani sovrapposti, che sembrano prendere forma dal pennello di un pittore cubista.

Experimentation has shaped my identity as an artist. I’m always thinking about different sculptural approaches to photography and how I can build layers into the work.

Alma Haser

Uno dei lavori più noti della Haser è Cosmic Surgery, una serie di ritratti giocosamente distorti, realizzati adoperando complesse tecniche di piegatura della carta: dopo aver scattato le fotografie ai suoi modelli, Alma stampa le immagini in due copie, una più grande e l’altra più piccola; quest’ultima viene accartocciata in una struttura origami e sovrapposta alla prima, conferendo un’originale tridimensionalità allo scatto.

Nel progetto Within 15 Minutes l’artista gioca, invece, con le immagini di gemelli identici, le cui facce appaiono scomposte e rimescolate in migliaia di pezzi di un puzzle.

Nata nel 1989 in una famiglia di artisti, nella Foresta Nera, in Germania, Alma Haser si è laureata nel 2010 in Photography in Art Practice presso la Nottingham Trent University. Ha vinto nel 2016 il PDN Photo Annual Award per la serie Eureka Effect, il Bright Spark Award della Magenta Foundation con la serie “Cosmic Surgery” nel 2013, ed è stata selezionata per il Taylor Wessing Portrait Prize alla National Portrait Gallery con il progetto “The Ventriloquist” nel 2012.

Le sue opere sono state esposte in tutto il mondo, si ricordi, tra le altre, la mostra “From Selfie to Self-Expression” alla Saatchi Gallery. La Haser è rappresentata dalla De Soto Gallery di Los Angeles e dalla The Photographers Gallery Print Sales a Londra. Attualmente vive e lavora tra Londra e la costa britannica sud-orientale.

Foto Copyright: Alma Haser – haser.org@almahaser

Unisciti ad una grande community
segui OBJECTS.
Tag: Collage, Alma Haser.
Articolo di Alessia Cortese

Alessia Cortese

Fotografa freelance. Aspirante giramondo. Perdutamente innamorata di Max Ernst, Jane Austen e Georgia O'Keeffe. La musica è il mio pane quotidiano.

Scopri altri post
I dipinti futuristici di Victor Fota

I dipinti futuristici di Victor Fota

CRONOPIOS. Intervista a Tommaso Buldini

CRONOPIOS. Intervista a Tommaso Buldini

L'ammissibilità della finzione nell'architettura contemporanea

L’ammissibilità della finzione nell’architettura contemporanea

Il bucato al pascolo di Helga Stentzel

Il bucato al pascolo di Helga Stentzel

Pep Vidal, tra fisica e estetica

Pep Vidal, tra fisica e estetica

Arte e femminismo, le opere di Shary Boyle

Arte e femminismo, le opere di Shary Boyle

Leggi e guarda tutto il resto nelle categorie Designobjects, Artobjects, Fashionobjects, Archiobjects, Ecoobjects e Lifeobjects.

Iscriviti alla newsletter

Ho letto la Privacy policy e acconsento al trattamento dei dati