La donna nelle ambientazioni surrealiste di Carolina Mizrahi

La donna e il colore sono i protagonisti assoluti del lavoro fotografico dell’artista e fotografa brasiliana Carolina Mizrahi. Trasferitasi a Londra per studiare fashion design, si è stabilizzata lì dove opera attualmente, in particolar modo nel settore della moda.

L’influenza di tale settore e la collaborazione con diversi artisti è evidente osservando i lavori di Carolina Mizrahi, che ha curato alcune delle copertine delle riviste di moda più famose al mondo quali Vogue, Elle, Pandora, Acquazzurra, ecc.

Carolina Mizrahi

Gli scatti della Mizrahi pongono l’osservatore davanti a unico stile unico e particolare attraverso il quale la figura femminile viene rappresentata in ambientazioni surreali, a colori e come una Barbie.

La produzione della fotografa e stylist si pone come obiettivo quello di rappresentare la bellezza della donna, non legata a uno stereotipo o un modello definito, ma ritraendo diversi tipi di bellezza ed età in ambienti immaginari, come case delle bambole, ma allo stesso tempo che rimandano alla quotidianità.

Le scene, apparentemente statiche, conservano un ordine e un’armonia intrinseca e sono impregnate di richiami all’arte, in particolar modo a quella contemporanea, come il surrealismo e all’arte teoretica.

L’influenza di quest’ultima è stata fondamentale per l’artista, che ha realizzato di volere essere portavoce della figura femminile e di volerla rappresentare con rispetto, in modo differente dalla classica pubblicità, che tende a manipolare la realtà e a rappresentarla  come un oggetto.

Ciò che colpisce dall’osservazione degli scatti, infatti, è l’attenzione alla bellezza della donna, non  legata all’età, ma basata sull’armonia delle forme, ai particolari, agli accessori indossati e ai colori che, soprattutto nel lavoro “Avatar” ricopre la scena e le figure presenti.

Il colore, come dichiarato dalla stessa artista, è uno dei maggiori strumenti che utilizza per inviare messaggi allo spettatore, o conducendo la sua attenzione su un particolare o dettaglio specifico dell’immagine o per creare “l’anima” del racconto e dandogli vita.

I colori non naturali, che caratterizzano le scene, rimandano a un immaginario custodito nella mente dell’ artista, immaginario che riesce a condividere con  l’osservatore attraverso l’obiettivo.

Altro elemento protagonista è la natura, in particolar modo i fiori, che ricoprono e adornano il corpo femminile, come cascate o come accessorio, esaltandone la sensualità.

L’opera di Carolina Mizrahi, dunque, nella sua complessità e originalità, rappresenta un nuovo modo di interpretare la fotografia di moda, proponendo un modo nuovo e innovativo di percepire e ammirare la figura femminile e il suo mondo.

Foto Copyright: Carolina Mizrahi

Recent Posts

Leave a Comment

Start typing and press Enter to search