“Camouflage”, una serie di autoritratti di Cherine Fahd

ArtobjectsPhotography

Cherine Fahd, nota artista australiana che si occupa di fotografia, performance e video, è l’autrice del progetto fotografico “Camouflage”, in cui reinterpreta in chiave personale e concettuale l’arte dell’autoritratto.

Nell’epoca dei selfie e di un’estenuante e insana ricerca della bellezza perfetta, Fahd va decisamente contro tendenza, mettendo in discussione la nozione stessa di ritrattistica, di rappresentazione e di autorappresentazione.

Nelle fotografie che compongono la serie l’artista gioca con il travestimento, la finzione, il vedo non vedo, l’astrazione geometrica, mostrando all’osservatore solo piccolissime parti del proprio volto e del proprio corpo, che spuntano da pannelli dalle tinte vivaci.

Oscurato dal colore, il soggetto appare solo in parte, suscitando nello spettatore il desiderio di guardare oltre la superficie per scoprire cosa si cela al di sotto di essa.

The presentation and representation of self as a posing subject is established via a conscious decision to hide from the camera (and the spectator). A photographic portrait fixes the self to an image and perhaps this is the problem for me. The image is unchanging, the same for all time, unlike the self which is manifold and changeable. An antidote to this is ‘concealment’ allowing for partial disclosure, although what this disclosure makes knowable is also uncertain. The partial visibility of the photograph’s subject pre-empts the spectator’s gaze. The photographs as self-portraits ask you to look for me and in my concealment hope to suggest the uncertainty of the idea of a ‘me’.

Cherine Fahd

Fahd è nata a Sydney in Australia nel 1974. Ha studiato al College of Fine Arts dell’Università del New South Wales (ora UNSW Art and Design) e ha conseguito il Bachelor of Arts nel 1996. Inizialmente ha studiato pittura, ma dopo la scuola d’arte si è dedicata alla fotografia. Nel 2003 ha completato un Master in Belle Arti presso l’Università del New South Wales College of Fine Arts. Ha conseguito un dottorato di ricerca presso la Monash University nel 2016 ed è professore associato e direttore della fotografia presso la University of Technology di Sydney. Fahd ha pubblicato due libri editi da M.33 Melbourne, “A Portrait is a Puzzle” (2017) e “Apókryphos” (2019) che ha vinto l’Australia New Zealand Photobook Award.

Foto Copyright: Cherine Fahd – cherinefahd.com

Unisciti ad una grande community
segui OBJECTS.
Tag: Portraits, Collage, Cherine Fahd.
Articolo di Alessia Cortese

Alessia Cortese

Fotografa freelance. Aspirante giramondo. Perdutamente innamorata di Max Ernst, Jane Austen e Georgia O'Keeffe. La musica è il mio pane quotidiano.

Scopri altri post
“Us”, un progetto fotografico di Fotometro

“Us”, un progetto fotografico di Fotometro

Douce d'Ivry, moda e street photography

Douce d’Ivry, moda e street photography

Le fotografie subacquee di Barbara Cole

Le fotografie subacquee di Barbara Cole

“Dreaming of Le Gibet”, una serie fotografica di James Dean Diamond

“Dreaming of Le Gibet”, una serie fotografica di James Dean Diamond

“Prächtig”, le fotografie pittoriche di Joseph Fischnaller

“Prächtig”, le fotografie pittoriche di Joseph Fischnaller

Gli spazi abbandonati fotografati da Ryan Koopmans

Gli spazi abbandonati fotografati da Ryan Koopmans

Leggi e guarda tutto il resto nelle categorie Designobjects, Artobjects, Fashionobjects, Archiobjects, Ecoobjects e Lifeobjects.

Iscriviti alla newsletter

Ho letto la Privacy policy e acconsento al trattamento dei dati