Anatomia di una tazza di caffè

Le tazzine in ceramica sono, da sempre, una presenza costante nelle nostre case e nei locali pubblici frequentati per un caffè o per pranzi e cene, di lavoro e conviviali.

Ciononostante, probabilmente nessuno di noi si è mai chiesto come fossero realizzate e quanto del saper fare italiano vi è racchiuso li dentro.

In questo periodo dove tutti ci teniamo a distanza dagli altri, amici o sconosciuti che siano, potremmo anche avere il timore d’interagire con alcuni oggetti. Le tazzine al bar per esempio. Ma sebbene il distanziamento sociale sia necessario in questa fase, di sicuro possiamo stare tranquilli e gustarci ogni singolo caffè preso dentro e fuori da bar e ristoranti. Perchè se c’è una cosa di cui sono sicuri tutti i produttori di porcellana e stoviglie italiani, è che i lavaggi HACCP sono sufficienti a garantire la sicurezza e la salute di ciascuno di noi.

Come sono fatte le tazzine quindi?

Oggi ce lo dice la I.P.A. (Industria Porcellane S.p.A.), che ci ha fatto scoprire l’anatomia della tazzina professionale per il caffè italiano. Dove sicurezza, tradizione e eco-sostenibilità, ne sono le caratteristiche distintive principali.

anatomia di una tazza di caffè

La tazzina è realizzata in porcellana, rigorosamente dura feldspatica, cotta a 1.400 gradi in modo da ottenere una pasta a porosità zero, adatta per l’uso alimentare. Il rivestimento di smalto crea un ulteriore strato protettivo e dona lucentezza e colore. Sono queste le caratteristiche che la rendono il miglior prodotto in quanto a igienicità.

Le particolari proprietà termiche della porcellana, inoltre, assicurano il mantenimento del calore, elemento fondamentale per gustare l’espresso tradizionale. La forma a uovo accompagna la crema ed esalta l’aroma, assicurando la resa in tazza del caffè.

Questi piccoli capolavori di maestria presentano quindi caratteristiche di eccellenza in termini di durabilità e riutilizzo, evitando così il ricorso al monouso che ha un impatto gravissimo sulla salute del nostro pianeta.

L’attenzione e il rispetto per l’ambiente si concretizzano anche nella fase di produzione. Tutti gli scarti della manifattura, infatti, sono riutilizzati nel ciclo produttivo in linea con l’economia circolare.

anatomia di una tazza di caffè

Nello specifico caso, la realtà di eccellenza I.P.A. garantisce la qualità delle sue porcellane dal 1955 e può vantare il marchio Ceramics of Italy che rappresenta le aziende di ceramiche e porcellane localizzate sul territorio italiano.

Lunga vita al caffè e ai suoi piccoli contenitori in porcellana. Lunga vita anche ai bar e ai ristoranti, che ora più che mai hanno bisogno di fiducia e della nostra presenza. Tutti loro ormai ci accompagnano da molte generazioni e anche in questo delicato momento storico possiamo contare su di loro per mantenere in tutta sicurezza le nostre abitudini.

Foto Copyright:IPA – ipaporcellane.it

Unisciti ad una grande community
segui OBJECTS.

Recent Posts

Leave a Comment

Start typing and press Enter to search