Waiting for Django. Le Psychords tornano con un nuovo video

Dopo il successo di “Save My sanity” e “Slave”, è finalmente arrivato “Waiting for Django” a chiudere la trilogia di video sfornati dalla band milanese dopo l’uscita del loro primo album full-lenght “Save My Sanity”. Con la partecipazione speciale di Tony Tuono nei panni di un nostrano Django e un Mr. Teko (Skull Video) in vena di sperimentare inediti effetti speciali, “Waiting for Django” mixa effetti alla Tarantino liberamente ispirati a Sin City e Django Unchained con lo stile cartoon comics.

In una città desolata e corrotta, le tre Psychords si accorgono di essere arrivate a un punto di non ritorno: restando ancora in quella trappola non fanno altro che assecondare il disegno di chi guida tutto dalla stanza dei bottoni. È ora di farla finita e uscirne affidandosi a mani esperte: Django sa come fare pulizia e restituire la libertà, sciogliendo le catene con un gran fuoco purificatore.

Ancora una volta, le Psychords sono alle prese con uno dei temi a loro più cari: come per “Save My Sanity” e “Slave” e per buona parte dei pezzi dell’album, viene espressa, senza troppi giri di parole, la critica alla paradossale assenza di libertà dei giorni nostri e alla condizione dell’uomo, la cui mente è costantemente controllata da un sistema che insegna perfino come interpretare le azioni, i pensieri e le parole proprie e altrui.

Ma quando tutto sembra perduto, c’è sempre un Django sui cui poter contare… (o almeno si spera!)

Bio

Le Psychords sono Violet Burns (voce e chitarra), Gio Highlander (basso e cori) e Claudia Lo (batteria), una punk rock band tutta al femminile di Milano. Il gruppo nasce nel 2011 composto da cinque elementi, ma è nel 2014 che diventa progetto concreto, come trio e con la formazione attuale. Le ragazze decidono immediatamente di comporre la loro musica, fortemente ispirata alla prima, storica ondata punk. Nel novembre 2014 pubblicano il singolo con video “I wanna live like Joey Ramone”, con il quale si fanno notare subito all’estero. In seguito si concentrano sulla composizione e sulla registrazione del primo EP: “Psychords”, uscito nel novembre 2015 per la label inglese Headcheck Records. Il lavoro lancia le ragazze nel Regno Unito, con un tour nel 2016 che le porta a suonare anche allo storico “The Unicorn Camden Live” di Londra e al famoso “Rebellion Festival” a Blackpool (Manchester) tra le nuove proposte. Poi è la volta dell’Italia: a Milano salgono sui prestigiosi palchi dell’”Estathè Market Sound” e del “Milano Rugby Festival”, in occasione dello “Strummer Calling Festival”, evento dedicato alla memoria di Joe Strummer, leader dei Clash. L’esibizione vale alle ragazze una bella pubblicazione sul sito di “Rolling Stones Italia”. Parallelamente, la loro musica viene notata ed apprezzata dalla label statunitense Outloud! Records che decide di distribuire il loro EP in America. Le ragazze aprono poi per Flacopunx (ex Punkreas) al Bloom di Mezzago e sono riconfermate per la nuova edizione del “Rebellion Festival”, questa volta sul palco principale. Cariche di questi successi, le tre riot grrrls tornano con il nuovo attesissimo album “Save My Sanity”, anticipato dai singoli e video “Save My Sanity” e “Slave” e con un tour europeo che le ha portate per la 4° volta sui palchi inglesi e per la prima volta anche in Germania, Austria e Francia. Il successo all’estero le ha confermate come nuova rivelazione Italiana. Con l’uscita del video di “Waiting for Django”, le Psychords annunciano un ritorno sui palchi nel 2020, con un nuovo album e tante novità.

Comunicato Stampa, foto di Davide Di Lorenzo – @psychords –psychordspunk/fb – youtube.com

Objects invita qualsiasi suo lettore indipendente a condividere il proprio lavoro. Abbiamo ricevuto questo post da Claudia Logerfo attraverso la nostra pagina publish.

Unisciti ad una grande community
segui OBJECTS.

Recent Posts

Leave a Comment

Start typing and press Enter to search