Vita, luce, tempo. Sognando ad occhi aperti con Elia Pellegrini

ArtobjectsArt

Impara l’Arte e mettila da parte, dicevano. Oppure sfrutta tutte le tue conoscenze e fanne qualcosa di grandioso. E chi lo sa meglio di Elia Pellegrini.

Risulta difficile indicizzare questo giovanissimo talento sotto una categoria ben precisa. Questo perché Elia, a soli 22 anni, ha già fatto più di quanto si possa immaginare.

Dal disegno alla pittura, alla scrittura, alla cinematografia, e persino all’astronomia, Elia è quello che potremmo definire l’emblema dell’artista a 360° gradi.

Terminato il Liceo Scientifico, Elia si iscrive alla facoltà di Astronomia in nome della grande passione per lo studio del tempo, della scienza e delle leggi dell’Universo. Tuttavia, nonostante il grande interesse per la materia, Elia sente di sprecare la sua creatività, e abbandona gli studi per dedicarsi pienamente alla sua vocazione. Si rivela una scelta azzeccata, testimonianza quest’ultima, che fare ciò che si ama e inseguire i propri sogni non è mai tempo perso, anzi, può portare ad enormi traguardi.

Partendo da progetti pubblicitari per grandi marchi come Coop, Mondadori e Aperol, Elia prosegue senza sosta in quella che è stata senza dubbio un’evoluzione continua. Curioso, insaziabile e intraprendente, il giovane artista riesce ad emergere e si fa riconoscere per un’attitudine del tutto fuori dal comune: rigettare la “comfort zone” a tutti i costi, riconoscendo nel cambiamento continuo l’unico vero stimolo alla creatività.

Voglio guardare le cose attraverso nuove prospettive. I problemi sono le eccezioni della vita, più impari a risolverli più riesci a vedere la realtà sotto punti di vista differenti e ciò consente di migliorarsi continuamente.

Elia Pellegrini

Non solo la proclama, ma abbraccia la metamorfosi artistica con determinazione, ambizione e caparbietà, sperimentando nuovi stili, cogliendo al volo ogni possibilità e cimentandosi senza sosta in progetti alternativi.

È forse questo il suo più grande pregio e potere, il che gli ha permesso – nel corso degli anni – non solo di reinventarsi di continuo, ma di creare opere straordinarie. Cionondimeno, rimanendo sempre fedele al suo vero essere.

Ecco perché non è una sorpresa ritrovare nei suoi lavori quell’amore per lo spazio e per l’universo che in cuor suo non ha mai abbandonato veramente.

Il compromesso sta proprio nel creare mondi che non esistono veramente attraverso lo studio delle luci, della modellazione e delle texture. In un susseguirsi di atmosfere extraterrestri, pianeti e creature astratte, Elia punta a strabiliare lo spettatore, permettendogli di immergersi in un mondo alienante, e in un immaginario visivo dai toni surreali e illusori.

La passione di Elia per la fotografia unita a quella per la grafica, dà vita a ritratti e paesaggi fortemente suggestivi, enigmatici, oscuri, straordinari. Opere che non vorresti mai smettere di scrutare.

Assieme alla fotografia, Elia si cimenta anche nella realizzazione di cortometraggi cinematografici.

Ci sono 3 parole fondamentali per me, che mi guidano in quello che faccio: vita, luce, tempo. La vita perché è la parte più preziosa che abbiamo.  Il tempo, sia dal punto di vista fisico che introspettivo, perché è molto stimolante e incomprensibilmente meraviglioso. La luce, invece, perché ti permette di viaggiare.

Elia Pellegrini

Foto Copyright: Elia Pellegrini – eliapelle.com@eliapelle

Unisciti ad una grande community
segui OBJECTS.
Tag: Surrealism, Elia Pellegrin.
Articolo di Giuditta Duranti

Giuditta Duranti

Vivo per scrivere, scrivo per vivere. Fotografo per passione. Da sempre innamorata dell'arte e della letteratura, mi diletto con zelo e passione a narrare le vicende del mondo e a immortalarne i momenti più belli.

Scopri altri post
Gli acquerelli ispirati alla natura di Carmel Seymour

Gli acquerelli ispirati alla natura di Carmel Seymour

I dipinti sottomarini di Martine Emdur

I dipinti sottomarini di Martine Emdur

Com'era e come potrebbe essere, gli affascinanti dipinti di David Ambarzumjan

Com’era e come potrebbe essere, gli affascinanti dipinti di David Ambarzumjan

Gli autoritratti in vasca di Lee Ann Price

Gli autoritratti in vasca di Lee Ann Price

Le vitali nature morte di Sari Shryack

Le vitali nature morte di Sari Shryack

Il buon futuro psichedelico di Nico Fernandez

Il buon futuro psichedelico di Nico Fernandez

Leggi e guarda tutto il resto nelle categorie Designobjects, Artobjects, Fashionobjects, Archiobjects, Ecoobjects e Lifeobjects.

Iscriviti alla newsletter

Ho letto la Privacy policy e acconsento al trattamento dei dati